martedì 11 dicembre 2018
In foto: (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
dom 18 nov 2018 19:59 ~ ultimo agg. 21 nov 07:53
Print Friendly, PDF & Email
2 min 831
Print Friendly, PDF & Email

RBR-Anzola Basketball 109-80 (parziali 26-20, 60-40, 85-58)

IL TABELLINO
RBR:
Ramilli 16, Rivali 6, Broglia 7, Bedetti F. 17, Bedetti L. 7, Bianchi 12, Pesaresi 12, Moffa 18, Dini, Chiari 4, Saponi (C) 8, Vandi 2. All. Bernardi, Brugè.

ANZOLA: Parmeggiani S. 14, Baccilieri 15, Villani 2, De Ruvo 10, Caroldi 12, Mandini 5, Parmeggiani F. 4, Cerulli 4, Venturi, Betti ne, Bortolani (C) 14. All. Spaggiari, Michelotti.

CRONACA E COMMENTO
RBR Showtime! Non c’è altro modo per descrivere la splendida vittoria ottenuta contro la compagine bolognese, un vero e proprio spettacolo di pallacanestro che culmina con il primo “centone” della storia RBR. Gli eroi di Bernardi hanno condotto la partita dall’inizio alla fine, dando lo strappo decisivo già nel secondo quarto con un’autentica pioggia di triple per poi continuare senza abbassare la guardia a punire la difesa di Anzola – si legge sul sito ufficiale di RBR -. MVP Niccolò Moffa (18 con 7/13 al tiro), ma prove molto convincenti anche per Francesco Bedetti (17), Ramilli (16) e la coppia Bianchi-Pesaresi (entrambi 12).

Rimini parte leggermente contratta e Anzola ne approfitta (13-8), ma la reazione dei biancorossi è immediata: la fisicità di Ramilli e le triple di Moffa e Bianchi riportano i padroni di casa in vantaggio alla fine del primo parziale.

Nel secondo quarto RBR si scatena sia oltre l’arco (5 triple a segno) che in area dove conquista ben 11 tiri liberi con le folate di Francesco Bedetti, Anzola non riesce a tenere l’impressionante ritmo offensivo dei riminesi e cerca di limitare le perdite al termine di un primo tempo che per RBR recita 60 punti segnati.

Negli ultimi 20′ Rimini non cala di concentrazione e continua a macinare gioco trovando punti da tutti i suoi giocatori: si ergono ad assoluti protagonisti i giovani Moffa e Ramilli, mentre trova continuità Francesco Bedetti in un contesto offensivo dove ogni componente della squadra offre il suo contributo. Quando la partita è ormai in ghiaccio Bernardi inserisce i 2000 Vandi e Chiari che strappano gli applausi di un Flaminio molto carico (circa 1.600 spettatori) grazie alle loro giocate di atletismo.

Nell’intervallo c’è stata l’occasione di celebrare i 50 anni dell’amministratore delegato nonché fondatore di RBR, Paolo Carasso. Applausi scroscianti ed una maglietta commemorativa hanno reso omaggio ad uno dei principali artefici della rinascita cestistica riminese. RBR è anche e sopratutto questo, uno show a 360 gradi: al Flaminio si va per cantare “Forza Rimini” e gustarsi le gesta degli heroes biancorossi, ma anche per godersi lo spettacolo di HERO e le ballerine, osservare l’entusiasmo dei bambini che giocano sul parquet a fine primo tempo, la nuova lottery durante l’intervallo, l’innovativo ledwall che dà un’atmosfera di modernità ad un impianto storico come il Palazzo. RBR fa tutto questo con tanta passione, e lo fa volentieri perché vede che i tifosi ripagano questi sforzi con tanto tifo e affetto.

PROSSIMO APPUNTAMENTO. Sabato 24 novembre ore 21.00 presso Palamarchetti contro Guelfo Basket, valevole per l’ottava giornata di campionato.

La partita sarà trasmessa su Icaro TV (canale 91) lunedì alle 23:15.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA

Icaro Sport. RBR-Anzola 109-80, il dopogara

Galleria fotografica a cura di Alfio Sgroi:

Notizie correlate
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO