domenica 16 dicembre 2018
In foto: il manifesto
di Redazione   
lettura: 11 minuti 3.127 visite
gio 29 nov 2018 11:03 ~ ultimo agg. 30 nov 12:31
Print Friendly, PDF & Email
11 min 3.127
Print Friendly, PDF & Email

Sarà Nek il protagonista del concerto della notte di Capodanno a Rimini in piazzale Fellini. Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del “Capodanno più lungo del mondo”: Ha scritto questa mattina Nek, al secolo Filippo Neviani, sul suo profilo Twitter: “Suonare a Capodanno è sempre una grande festa. Sono felice di poter passare la fine dell’anno nella mia Regione e sarà ancora più bello farlo sul palco di Rimini. Ci vediamo lì”.

In centro storico, dove il fulcro saranno il foyer del teatro Galli e Piazza Cavour, ci sarà invece il dj set di Marco Rissa, chitarrista e co-fondatore dei Thegiornalisti. Il cartellone prevede 150 eventi tra il primo dicembre e l’Epifania.

Rimini come Londra“. Una battuta, quella utilizzata in apertura di conferenza stampa dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi, che vuole mettere in risalto la qualità dell’offerta che già dai primi di dicembre la città sarà in grado di proporre. Dal concerto dei Prodigy al Simon Boccanegra diretto da Valery Gergiev, dall’Etoile Svetlana Zacharova fino al dj set di Marco Rissa dei Thegiornalisti a Capodanno in piazza Malatesta. Senza dimenticare il concerto di piazzale Fellini con Nek. E poi i presepi di sabbia, i villaggi di Natale a Miramare e a Marina Centro, le piste di pattinaggio su ghiaccio. E ancora l’Opera di Natale, nuovo nome del Christmas Village in centro, che si allargherà tutto intorno al teatro e fin dentro il Castello che ospiterà i presepi dal mondo e il flower market di Giardini d’Autore. Anche l’opera di Capodanno, per la prima volta, sbarcherà sul palco del teatro Galli con la Carmen. Arrivato all’ottava edizione, il Capodanno più lungo del Mondo fa un salto di qualità: “si chiude – spiega il sindaco, ricordando le 200mila presenze turistiche del capodanno riminese – un viaggio lungo sette anni nel corso dei quali molti eventi venivano fatti all’interno dei cantieri. Questa ottava edizione rende l’idea dell’evoluzione della città di Rimini in questi anni.

E anche le prenotazioni sembrano rispondere bene: “il riempimento – rivela la presidente degli albergatori Patrizia Rinaldissi aggira già intorno al 50%. In particolare predomina la richiesta della pensione completa.


I dettagli

Il concerto live di Piazzale Fellini da una parte e il foyer del Teatro Galli a cielo aperto, che da piazza Cavour si irradia in tutto il centro storico, dall’altra. Saranno questi i due cuori pulsanti, protagonisti dell’ottava edizione del Capodanno più lungo del mondo di Rimini (www.capodanno.riminiturismo.it).

Due anime, due proposte complementari, due scenografie naturali – il mare d’inverno e tutto il centro storico illuminato a festa – per un palinsesto di eventi ‘mai visti prima’, in una città in festa in ogni suo luogo, scrigno di tesori preziosi, capace di presentare ogni anno nuovi contenitori culturali che si riqualificano, rendendo sempre più unica e attrattiva l’offerta.

Un cartellone capace di interpretare in modo sempre più innovativo e creativo il linguaggio universale della musica, vero fil rouge, da sempre, del format che vanta già numerosi tentativi di imitazione: non solo la festa di una notte, ma molto di più. Trenta giorni al massimo, con oltre 150 appuntamenti di musica, spettacolo, dj set, cori sotto l’albero e tradizione natalizia, spettacoli di luci e suoni, che dal 1 dicembre sino all’Epifania accenderanno i riflettori su Rimini.

Il Capodanno più lungo del mondo quest’anno raddoppia, incrociando un momento storico per la città: il sipario appena alzato sul Teatro Amintore Galli, tornato finalmente a splendere dopo 75 anni di attesa, con un programma intenso di titoli classici e contemporanei, rivisitati e messi in scena da alcuni fra i più affermati protagonisti del palcoscenico internazionale. E lo fa, facendo uscire il teatro dal teatro, per portarlo a cielo aperto, a partire dagli allestimenti del foyer outdoor in piazza Cavour, fino ad irradiarsi in tutto il centro storico con l’allestimento di Natale denominato ‘L’Opera di Natale’.

Mai come quest’anno il quadrante urbano compreso fra Piazza Cavour, Piazza Malatesta e Castel Sismondo, sarà un’Opera di Natale. Un allestimento coordinato diffuso che, dal 1 dicembre all’Epifania, includerà le scenografie esclusive del salotto a cielo aperto del teatro in piazza Cavour, con portali fatti di tende di velluto rosso sovrastate da enormi lampadari, il flower Christmas market che trasforma Castel Sismondo nel castello delle fiabe, firmato Giardini d’Autore, con decorazioni di Natale, oggetti per arredare casa e giardino, ma anche luogo di incontri, corsi e laboratori per bambini e adulti. E ancora il mercatino di Natale in stile belle epoque nel vicolo Poletti, la pista di ghiaccio e la giostra francese in piazza Malatesta, la Mostra mercato del commercio equo e solidale promossa da Pacha Mama, allestita quest’anno nell’Ala di Isotta insieme alla 16° Mostra dei Presepi dal Mondo, una mostra di presepi unici ed originali realizzati in maniera artigianale dalle comunità migranti che risiedono nel territorio riminese e da artisti locali. Un cartellone coordinato e condiviso con la Soprintendenza, che si collega idealmente agli eventi ‘balneari’ fra Presepi di sabbia, Ice village con la sua pista di pattinaggio sul ghiaccio vista mare e Beach Christmas Village sul lungomare, un’altra delle tante novità di questa ricchissima edizione.

Un caleidoscopio di eventi che, come da tradizione, culmina il 31 dicembre, momento più atteso. Dopo il concerto a ingresso libero in Piazzale Fellini che vedrà sul palco l’energia musicale di Nek traghettare il pubblico verso il nuovo anno, la festa invaderà con le sue note il centro storico fra Piazza Cavour, Piazza Malatesta, Complesso degli Agostiniani, domus del Chirurgo, Museo della città. Special guest in centro storico: il dj set di Marco Rissa, chitarrista e co-fondatore del gruppo musicale Thegiornalisti.

E ancora la musica darà il via al nuovo anno con un capolavoro assoluto come la Carmen, opera in quattro atti di Georges Bizet, che per la prima volta sarà rappresentata nel Teatro Galli (1, 3 e 5 gennaio).

> 31 dicembre a Rimini: uno, cento, mille capodanni

Sarà la voce inconfondibile di Filippo Neviani, in arte Nek, con i suoi 25 anni di successi, 19 dischi di platino e 10 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, protagonista del concerto live del 31 dicembre in piazzale Fellini. Un viaggio musicale che condurrà il pubblico verso il nuovo anno attraversando i grandi successi di questo grande interprete del cantautorato italiano. “Suonare a Capodanno – commenta l’artista – è sempre una grande festa. Sono felice di poter passare la fine dell’anno nella mia Regione e sarà ancora più bello farlo sul palco di Rimini. Ci vediamo lì”.

A dare il via al concerto live di Nek sarà Anna Pettinelli, direttrice artistica, volto e voce di radio RDS 100% GRANDI SUCCESSI, radio partner del Capodanno riminese.

Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, il grande spettacolo di fuochi d’artificio alle spalle del palco di piazzale Fellini, fra il mare d’inverno e il Grand Hotel caro a Fellini. Dopo i fuochi, il baricentro della festa si sposta e prosegue fino a notte fonda in centro storico, invadendo le piazze e le strade cittadine con le note, le luci e scenografie uniche.

Prima sosta d’obbligo Piazza Cavour, cuore del centro su cui si affaccia il rinato Teatro che celebra la sua riapertura attraverso la realizzazione di un foyer a cielo aperto. Un salotto interattivo e animato da eventi e musica, un’ambientazione dove sperimentare e incontrarsi, allestita con richiami che riprendono le linee minimaliste dell’esterno del teatro e caratterizzato dalla creazione di una grande stanza di 400 mq delineata nel perimetro e nei portali di ingresso, con 75 sedute di eco design –numero che rappresenta gli anni della lunga attesa della rinascita del teatro-, sovrastate da scenografiche luminarie pendenti e dotata di filodiffusione e copertura wi-fi. La notte del 31 dicembre questo salotto a cielo aperto si trasformerà in un inedito dance floor fra spettacoli di suoni e luci e dj set. A partire dalle ore 23 Anna Pettinelli, insieme a Fabrizio D’Alessio e Ricky Battini dj di RDS, aprirà le danze e condurrà il pubblico verso il nuovo anno con una miscela di suggestioni che combineranno la musica e le suggestioni dell’illuminazione notturna del teatro, al centro di uno spettacolo di video mapping in tutta la piazza.

A pochi passi, in piazza Malatesta trasformata in piazza delle Arti, Castel Sismondo sarà la quinta unica di un evento che vedrà Marco Rissa from Thegiornalisti special guest in versione dj alla consolle fra il castello rinascimentale e il teatro verdiano. Il chitarrista e co-fondatore del gruppo italiano rivelazione, sarà protagonista dell’ultima notte dell’anno con un dj set unico, una performance live che permetterà ai presenti di vivere in maniera inedita il clima del centro storico che si riqualifica e di seguire ibridazioni musicali nuove, che vede anche un featuring di SanDiego.

Uno degli spazi più suggestivi del centro storico di Rimini, il Complesso degli Agostiniani, ospiterà un doppio evento musicale che farà incontrare, all’insegna del ballo e della musica, i ritmi latini con le sonorità rock/elettroniche.

Nel Museo della città, la musica incontra l’arte con il concerto con brindisi della mezzanotte nella Sala del Giudizio fra gli affreschi del trecento riminese. Apertura straordinaria anche alla Far in piazza Cavour e alla Domus del chirurgo dove, fra i mosaici delle stanze di Eutyches, risuonano note d’autore. Il Cinema Fulgor proporrà il 31 dicembre una serata con una proiezione unica alle ore 21 e a seguire un brindisi che condurrà fino al nuovo anno.

> Le suggestioni del Natale

Oltre al Natale diffuso in centro storico con il progetto coordinato ’Opera di Natale’, non mancheranno i presepi tradizionali e quelli di sabbia, la pista di ghiaccio e il Christmas village ‘vista mare’.

Quest’anno anche Marina Centro si accende con le luci del Natale e propone un vero e proprio villaggio del Natale al mare: il Rimini Beach Christmas Village (www.riminibeachchristmasvillage.it). Qui, dall’8 dicembre al 6 gennaio, la spiaggia del Consorzio Marina Centro (bagni dal 20 al 28), il Lungomare Tintori davanti a piazza Kennedy e viale Vespucci si vestono a festa e diventano la casa di Santa Klaus. Nel Villaggio sulla spiaggia si potrà infatti visitare la casa di Babbo Natale, l’ufficio postale, la casa degli Elfi, la fabbrica del cioccolato, il grande gazebo delle feste per l’intrattenimento e la ristorazione, il Presepe Ecologico, realizzato dai ragazzi dell’Associazione ONLUS Crescere Insieme, i mercatini romagnoli a cura dei Comuni della Valmarecchia in spiaggia. Sul lungomare Tintori sarà allestito il Santa Park, con tante giostre a tema in una cornice di luminarie natalizie. La passeggiata di viale Vespucci, illuminata da alberi di Natale, si trasforma in un salotto Natalizio con casette che espongono prodotti enogastronomici tipici. Inoltre saranno organizzati spettacoli itineranti per grandi e piccoli, con un fitto programma di giochi, animazione e spettacoli. In calendario 5 serate con i comici da Zelig: Fabrizio Fontana (Capitan ventosa e prima James Tont), Andrea Paris (Il Mago Mentalista), Giorgio Verduci (Padre Donovan a Zelig), Giorgio Kalabrugovic e Francesco Damiano (iniziativa a cura del Consorzio Spiaggia Marina Centro, in collaborazione con il Comitato Assovespucci e FIATS Animazione).

Immancabile come ogni anno, la tradizione del Natale rivive sulla spiaggia di Rimini con i presepi di sabbia giganti a Marina Centro, sulla spiaggia dei Bagni 3-4 Turquoise Beach Club, di fronte alla pista di ghiaccio, e a Torre Pedrera, presso il bagno 65. I presepi con splendide sculture di sabbia a grandezza naturale, saranno inaugurate sabato 8 dicembre e rimarranno aperte al pubblico fino a domenica 13 gennaio.

Anche quest’anno chi vorrà scivolare sul ghiaccio a due passi dal mare potrà farlo all’Ice Village che quest’anno si sposta sul Lungomare Tintori 11, di fronte al Presepe di sabbia e al mercatino artigianale, con i suoi 700 mq di piste per grandi e bambini.

Fra gli appuntamenti da non perdere, dal 7 al 9 dicembre Matrioska Lab Store, che si mette l’abito da festa e si trasferisce in una nuova casa: il Palazzo del Podestà e la Sala dell’Arengo. Qui, agli oltre ottanta manu-fatturieri che esporranno le proprie creazioni, si aggiunge un programma sempre più ricco di iniziative con l’Accademia Matrioska che offre laboratori per adulti e bambini e conferenze.

> Natale al Borgo San Giuliano
In occasione delle festività, il Borgo San Giuliano con la nuova piazza sull’acqua e il bimillenario Ponte di Tiberio s’illumina a festa e propone diverse iniziative. Si inizia l’8 dicembre con Borgo solidale (a cura della Società de Borg), un pomeriggio per scaldarsi di gusto, solidarietà, manualità, note, con oltre 30 associazioni di volontariato del territorio per divulgare le “buone pratiche” di solidarietà. Ad animare il pomeriggio anche la Marching Band della Banda Città di Rimini.

Nell’occasione della festa dell’Immacolata, sarà inaugurato anche un caratteristico un presepe sull’acqua, allestito su una chiatta ancorata tra la nuova passerella galleggiante che collega le banchine di destra e di sinistra del porto antico davanti allo splendido scenario del ponte di Tiberio e della nuova piazza sull’acqua (allestimento a cura dell’Associazione Commercianti del Borgo).

Gli appuntamenti continuano il 16 dicembre con il Mercatino di Borgo Natale, mentre domenica 30 dicembre, per l’ora dell’aperitivo, le piazzette del Borgo saranno allietate dalle calde note del jazz.
Per tutto dicembre (fino a giovedì 20), non mancheranno i laboratori per grandi e piccini.

Le iniziative terminano il 6 gennaio con la Befana Borgo Run, la tradizionale camminata per famiglie tra le vie del borgo a cura della Società de Borg (orario 10 – 13) e l’estrazione Lotteria di Borgo Natale a cura dell’Associazione Commercianti alle ore 17.30.

> Il Capodanno più lungo del mondo alza il sipario sul Teatro Galli

Quest’anno il cartellone del capodanno più lungo del mondo incrocia il programma inaugurale del Teatro Galli, ricco di appuntamenti di altissimo livello che abbraccia i vari generi, spaziando tra opera, danza, musica e prosa.

La grande opera lirica farà il suo nuovo ingresso al teatro grazie all’allestimento in forma scenica del Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi, con la direzione di Valerij Gergiev, il 10 e 11 dicembre.

La Sagra Musicale Malatestiana, uno dei più antichi e prestigiosi festival musicali italiani, proporrà un vero e proprio Gala dedicato a Verdi e Wagner con protagonisti il Coro e l’Orchestra del Teatro Regio di Torino affidati alla bacchetta di Manlio Benzi (30 novembre e 1 dicembre, ore 21). L’Orchestra del Regio sarà sul palco anche per una matinée straordinaria diretta dal maestro Sergey Galaktionov e dedicata a Vivaldi e Piazzolla (sabato 1 dicembre alle ore 11). La grande danza tornerà ad emozionare il Galli grazie all’étoile del balletto Svetlana Zakharova e al virtuoso del violino Vadim Repin, accompagnati dai musicisti dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e da étoiles e ballerini del Teatro Bol’šoj di Mosca e del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo (3 e 4 dicembre, ore 21).

Per i Concerti di musica da camera, il Galli ospiterà il Quartetto d’Archi della Scala (16 dicembre ore 17); un omaggio a Giuseppe Verdi, con protagonista il baritono Luca Salsi, il soprano Gladys Rossi e il mezzosoprano Anna Malavasi, insieme al pianista Davide Cavalli (22 dicembre ore 21) e una sera a Teatro con Alfredo Speranza per raccontare una storia riminese (14 dicembre ore 21).

A dicembre prosegue la Stagione di prosa, che anche quest’anno porta a Rimini i protagonisti più affermati e autorevoli della scena nazionale: il 18, 19 e 20 dicembre (ore 21) Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia calcano la scena del nuovo teatro con ‘Non mi hai più detto ti amo’, una commedia inedita scritta e diretta da Gabriele Pignotta.

Il 6 gennaio infine la Banda Città di Rimini, diretta dal M° Jader Abbondanza, conclude la tradizionale Rassegna dei ‘Concerti di Natale’ sul palco del Galli con un programma tra cui l’Ouverture dell’Aroldo di Giuseppe Verdi opera con cui venne inaugurato, nel 1857, il Teatro cittadino.

Le festività di fine anno saranno anche l’occasione per scoprire il Teatro appena inaugurato con visite guidate speciali con aperture straordinarie il 26, 27, 28, 29 e 30 dicembre sia la mattina (alle 10.30 e alle 12), sia il pomeriggio (alle 15.30 e alle 17), con un’apertura eccezionale il 31 dicembre, dalle ore 17 fino a tarda notte.

> La prima dell’opera di Capodanno al Teatro Galli

Ad inaugurare il 2019 dal palcoscenico del Teatro Galli, sarà quest’anno l’Opera Lirica “Carmen” capolavoro in quattro atti di Georges Bizet, su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, considerata una delle opere più eseguite al mondo e un classico del repertorio operistico. La Prima rappresentazione si terrà martedì 1 gennaio 2019 nel consueto orario pomeridiano delle 17,00 e le due repliche si terranno giovedì 3 e sabato 5 gennaio alle ore 20,00. L’Opera, prodotta dall’associazione Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli con il sostegno del Comune di Rimini, avrà la regia di Paolo Panizza e sarà diretta dal Maestro concertatore Massimo Taddia, con la Astral Symphony Orchestra delle Marche e il Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli preparato dal M° Matteo Salvemini. L’opera sarà sottotitolata in italiano.

> SGR per il Natale sarà partner dal 1° dicembre del ‘Capodanno più lungo del mondo’ e in particolare ‘illuminerà e riscalderà’ le feste, garantendo luce e calore a chi frequenterà il centro storico di Rimini. La luce arriverà dai trenta lampadari appesi in centro storico fra piazza Cavour e piazza Malatesta, distribuiti per illuminare i ‘luoghi del fuori’, mentre temperature più tiepide saranno garantite da sei funghi riscaldanti e da 150 coperte distribuite nel foyer a cielo aperto che sarà allestito in piazza Cavour. La fiammella stilizzata di SGR per il Natale personalizzerà gli abeti illuminati distribuiti nel centro storico. L’impegno del Gruppo SGR, che per l’occasione ha aggiunto il logo SGR per il Natale alla serie già ideata per sostenere Scuola, Sport e Cultura, è quello di garantire un’atmosfera calda e luminosa nel cuore della città.

> Hera per il Capodanno: “Il nuovo anno merita gli auspici migliori – afferma Giuseppe Gagliano, Direttore centrale relazioni esterne del Gruppo Hera – per dare corpo ai quali operiamo ogni giorno al servizio delle nostre comunità locali, senza dimenticarci di premiare le iniziative che esprimono al meglio il valore di un tessuto umano e sociale unico, come quello romagnolo. Proprio per questo – prosegue Gagliano – il Gruppo Hera è felice di sostenere in qualità di main sponsor il capodanno riminese, riconoscendo in esso il profilo di un’offerta ampia e popolare, che saprà incontrare il favore di tutti.”

Altre notizie
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
Le proposte di Bimbiarimini

Le proposte di Bimbiarimini

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna