10 dicembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Officina Locomotive, cresce la preoccupazione. Dichiarato stato d’agitazione

AttualitàEconomiaLavoroRimini

13 novembre 2018, 15:53

Mancanza di investimenti strutturali e di personale e nuove esternalizzazioni previste. Questi i motivi che hanno portato le segreterie regionali dei sindacati dei trasporti a dichiarare lo stato di agitazione per i lavoratori occupati nell’OMCL (Officina Manutenzione Ciclica Locomotive e Carrozze) di Rimini. Le scelte della direzione, spiegano i sindacati, contraddicono sia gli obiettivi produttivi che sono stati posti, sia gli indici di presenza e di produttività degli addetti. Preoccupazioni ritenute fondate dai responsabili aziendali che però “non hanno previsto – dicono Cgil, Cisl e Uil – alcuna azione tangibile in termini di investimenti né tanto meno di assunzione di personale”. “A meno che – prosegue la nota – l’intento non sia quello di far fronte non con soluzioni strutturali e una migliore organizzazione del lavoro, ma chiedendo ulteriori sacrifici e pertanto maggiore flessibilità ai lavoratori”. Entro l’anno saranno 20 i dipendenti a lasciare lo stabilimento riminese senza essere sostuiti.

Redazione

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454