domenica 17 febbraio 2019
In foto: la premiazione di Basta Plastica in Mare
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 9 nov 2018 11:16 ~ ultimo agg. 18:18
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno la rivista Oasis, diretta da Alessandro Cecchi Paone, che da oltre 35 anni in Italia promuove la cultura naturalistica, ha assegnato gli “Oscar” dell’ambiente alle imprese italiane che si sono distinte per un contributo innovativo in termini di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale nello svolgimento della propria attività produttiva.
La cerimonia di premiazione si è svolta a
Ecomondo, la rassegna internazionale di riferimento sull’ecosostenibilità che fino a oggi raduna a Rimini le imprese che operano nella filiera green.
Sul palco del
padiglione del Gruppo24Ore, il presentatore televisivo, biologo e divulgatore scientifico Vincenzo Venuto, ha assegnato il Premio Oasis Ambiente 2018 ad una serie di importanti iniziative e progetti, in diverse categorie legate a parametri di sostenibilità ambientale.

Al comitato “Basta plastica in mare” di Rimini è andato il riconoscimento per l’eccellenza e l’innovazione in Sea protection con questa motivazione: “Per l’impegno contro la plastica usa e getta e la dispersione dei materiali non biodegradabili nelle acque che ha portato già durante il primo anno di vita a sensibilizzare l’opinione pubblica, il mondo della pesca e gli enti locali verso stili di vita e modelli di accoglienza turistica a basso impatto in Romagna e in tutto l’Adriatico”.

All’azienda riminese Petroltecnica il premio per l’eccellenza e l’innovazione in Remediation Technology. Per la capacità d’innovare attraverso soluzioni tecnologiche d’eccellenza e processi ispirati alla bioremediation nel campo delle bonifiche a favore della tutela delle matrici ambientali, della sicurezza sul lavoro e dell’economia circolare

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna