mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: repertorio
di Simona Mulazzani   
lettura: 1 minuto
lun 5 nov 2018 08:13 ~ ultimo agg. 09:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Gli era stata diagnosticata una sinusite che richiedeva un intervento chirurgico d’urgenza, ma pochi giorni dopo essere uscito dalla sala operatoria un 45enne della Valmarecchia è deceduto. L’episodio, scrivono i quotidiani locali, è avvenuto nel novembre del 2017.

Il calvario dell’uomo era partito ad inizio mese quando si era presentato con un forte mal di testa all’ospedale Infermi di Rimini dove gli era stato diagnosticato una sinusite frontale. Da lì era stato trasferito al Bufalini di Cesena per essere sottoposto ad un’operazione chirurgica. Dopo l’intervento era stato riportato all’Infermi, ma la situazione non era migliorata e dopo 15 giorni il 45enne era deceduto. Era stata fatta l’autopsia che aveva stabilito che era morto in seguito a trombo embolia polmonare. I familiari si sono rivolti all’avvocato Pier Paolo Piccini e nei prossimi giorni compariranno davanti all’istituto di conciliazione con l’Ausl. Chiedono un risarcimento di un milione.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna