Cattolica-Copparese, la vigilia del tecnico Alberto Angelini

CalcioCattolica Sport

3 novembre 2018, 10:25

copparese

in foto: L'allenatore del Cattolica, Alberto Angelini

Rialzare subito la testa, dopo la caduta di Castrocaro. Questo l’obiettivo in casa Cattolicca, anche se l’avversario di domani al “Calbi” (calcio d’inizio alle ore 14:30) si chiama Copparese, compagine costruita per navigare nei quartieri alti della classifica e attualmente nel lotto delle seconde con 19 punti, contro i 14 dei giallorossi.

“Sarà una partita molto difficile, anche perché saremo ulteriormente rimaneggiati in difesa per la squalifica di Bianchi – attacca il tecnico del Cattolica, Alberto Angelini -. Cercheremo di lavorare bene per mettere in difficoltà questa squadra molto forte. Penso anche di cambiare il sistema di gioco per questa partita. A volte bisogna fare di necessità virtù e abbandonare le proprie idee per adeguarsi alle esigenze del momento”.

Un passo indietro per tornare al pesante 1-4 in casa del Castrocaro di giovedì pomeriggio.
“Il punteggio è stato secondo me spropositato in relazione a quella che è stata la gara – continua Angelini -. Abbiamo fatto un bellissimo primo tempo, durante il quale abbiamo tenuto bene il campo, provato a giocare, costruito azioni importanti e tenuto bene dietro, a parte le solite palle inattive sulle quali soffriamo anche per una questione di centimetri. Se uno alla fine del primo tempo mi avesse detto: “tu questa partita la perdi” non ci avrei creduto. Noi purtroppo in questo momento non riusciamo a giocare “la partita nella partita”: nel momento in cui la gara si fa spigolosa veniamo meno, perdiamo la testa, vedi l’espulsione di Bianchi, e facciamo fatica. Quando incontriamo queste squadre attrezzate, che fanno della fase difensiva una cosa in più, facciamo davvero fatica in questo momento. Anche se al 25′ del secondo tempo stava solo 2-1, poi l’espulsione di Bianchi ci ha un po’ penalizzato”.

Come ha assorbito la squadra questa battuta d’arresto?
“In questo periodo dobbiamo ricostruirci mentalmente perché io credo che la squadra fisicamente stia bene. Abbiamo solo bisogno di ritrovare quella tranquillità che abbiamo perso. Non abbiamo questa capacità di gestione, ma dal punto di vista mentale, mentre prima l’avevamo acquisita. Dobbiamo ritrovarci da un punto di vista della condizione mentale: le partite si giocano 90-95 minuti, non basta giocare a sprazzi, bisogna affrontare la partita nella sua totalità. Abbiamo fatto fatica anche col Cotignola, una partita che se fosse stata giocata un mese e mezzo fa sarebbe stata più divertente, invece dopo Medicina l’abbiamo giocata con poca lucidità”.

Rientra Mercuri sulla mediana.
“Mercuri rientra dalla squalifica. Verificheremo le condizioni di Tombari, ma non credo sia disponibile per domani, speriamo di recuperarlo per Castelfranco. Il recupero di Andreani andrà invece più per le lunghe”.

Sulla Copparese.
“Credo sia una squadra forte nella sua totalità: ha una buona difesa, un buon centrocampo ed una punta molto forte: Fyda, capocannoniere del torneo (con 10 reti, ndr). È una squadra che gioca, con elementi validi in tutte le zone del campo. Dobbiamo prepararci bene, queste sono partite per noi importanti perché non possiamo permetterci un’altra sconfitta”.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454