martedì 18 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 2 minuti
lun 12 nov 2018 19:48
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Tornano, a partire da novembre, gli appuntamenti organizzati dal Centro per le Famiglie del Comune di Rimini dedicati a genitori, insegnanti ed educatori di ragazzi pre-adolescenti e adolescenti sui temi legati alle trasformazioni fisiche, psicologiche e relazionali, che coinvolgono i giovani nella fascia di età 9-18 anni.

Il percorso, in collaborazione con gli Istituti Scolastici del Territorio, è sostenuto dall’Assessorato alla scuola e politiche educative del Comune di Rimini.

A partire dalla conferenza iniziale, due appuntamenti al mese accompagneranno genitori ed insegnanti nell’approfondimento dei diversi aspetti che caratterizzano l’adolescenza; a concludere il percorso un appuntamento speciale in cui a raccontare l’adolescenza sarà Roberto Mercadini, con il monologo “La regola dell’eccezione”.

Gli incontri verranno realizzati nell’Aula Magna di diverse scuole del territorio, fatta eccezione per l’evento di apertura e quello di chiusura, con l’obiettivo di offrire una maggiore prossimità e possibilità di partecipazione ai cittadini.

L’importante evento di apertura, avrà come titolo “Genitori e figli: tiro alla fune” e sarà incentrato sulla gestione del conflitto e sui ruoli e responsabilità genitoriali. A condurlo sarà Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva (medaglia d’argento al merito della Sanità Pubblica conferitagli nel 2004 dal Ministero della Salute).

L’adolescenza è una continua arena di confronti e scontri, necessari allo sviluppo, ma faticosi per genitori e figli e l’immagine del gioco del tiro alla fune, proposta dal dott. Pellai, risulta efficace nel rappresentare, in tutte le sue sfaccettature, questa situazione.

Durante l’infanzia i bambini preferiscono stare dalla stessa parte dei genitori, “stanno in squadra” e non tirano la corda, cercando un alleato nella figura genitoriale per affrontare le loro quotidianità. Con l’ingresso nel periodo adolescenziale la situazione muta: l’adolescente passa dall’altra parte del campo e comincia a tirare la fune per far entrare l’adulto nel suo territorio. Ecco allora che si rende necessario trovare un equilibrio tra i giocatori: risiede proprio qui la vera fatica del genitore, che dovrà tirare la corda con una forza ben ponderata per ogni singola situazione. In questo modo, gli eventuali momenti di scontro potranno trasformarsi in occasione di crescita per l’adolescente.

L’incontro di apertura è previsto per mercoledì 14 novembre alle 20,45 presso la Sala Manzoni, in Via IV Novembre, 35.

Per tutti gli appuntamenti l’ingresso è gratuito, senza iscrizione, fino ad esaurimento posti.

Il secondo appuntamento sarà dedicato al tema “Il fascino del proibito”, per poi passare a un approfondimento sull’accettazione del fallimento, a una riflessione su affettività e sessualità e, infine, sull’importanza del gruppo dei pari. Il programma completo degli incontri è disponibile sul sito http://www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/centro-le-famiglie.

Per informazioni: Centro per le Famiglie, tel. 0541 793860

e-mail: centrofamiglie@comune.rimini.it

Fb: centrofamiglierimini

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Rimini Rimini Social

Fare la differenza

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna