martedì 11 dicembre 2018
In foto: Una visita nell'ambito della manifestazione Festa della Storia
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 8 ott 2018 16:16 ~ ultimo agg. 16:18
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 512
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Quello appena trascorso è stato il primo fine settimana della quarta Festa della Storia verucchiese, con molti appuntamenti dedicati in particolare alla prima fase di splendore del borgo, l’epoca villanoviana.

Tutti gli appuntamenti sono stati molto partecipati, ben oltre le scorse edizioni: il seminario sugli scavi e le ricerche a Pian del Monte, la visita all’area archeologica della “casa etrusca” e quella al Museo. Un momento importante è stata la tavola rotonda con rinnovo davanti alla cittadinanza e al pubblico del “patto d’amicizia” tra i quattro musei di Verucchio, Vetulonia, Belmonte Piceno e Concordia Sagittaria. Un incontro che ha moderato Piero Pruneti, direttore della rivista Archeologia Viva che ha definito queste quattro realtà “i musei che non dormono”, poiché realizzano una fattiva sinergia per la promozione dei rispettivi patrimoni e la realizzazione di azioni concrete.

In attesa del secondo fine settimana, intanto domani sera Verucchio fa un salto di secoli e i villanoviani passano il testimone ai Malatesta: alle 21 l’attore Marco Giulio Magnani porterà infatti scena lo spettacolo “Le confessioni di Sigismondo: psicologia di un guerriero” in quelle stanze della Rocca Malatestiana da cui il grande condottiero scese poi alla conquista di Rimini. Lo spettacolo va in scena nel giorno del 550esimo anniversario della morte del grande condottiero.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO