martedì 21 maggio 2019
In foto: Accoltellamento via Ugo Bassi (Adriapress)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mer 24 ott 2018 08:23 ~ ultimo agg. 17:54
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Come riportato oggi dalla stampa locale Nefzi Imed, operaio tunisino di 47 anni, è stato condannato a 16 anni di carcere per l’omicidio del connazionale 37enne Anis Dhaher. L’episodio risale all’estate del 2017, quando, in una palazzina abbandonata di via Ugo Bassi, a Rimini, Dhaher fu trovato agonizzante. Anche se in gravissime condizioni, l’uomo, ferito con un’arma da taglio all’addome, riuscì a dire ai soccorritori che ad aggredirlo era stato un amico per questioni legate allo spaccio di droga.

In poco tempo gli uomini della polizia erano arrivati a Nefzi, costituitosi dopo poche ore e reo confesso. Cinque giorni dopo, Dhaher morì per le lesioni riportate.

Ora Imed dovrà scontare sedici anni di carcere, anche se il pm Davide Ercoalini ne aveva chiesti trenta. L’avvocato difensore Ninfa Renzini, che puntava alla derubriczione dell’omicidio da volontario a colposo o preterintenzionale, annuncia ricorso.

Altre notizie
Uno era ricercato all'estero

Spaccio, due arresti dei Carabinieri

di Redazione
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna