lunedì 21 gennaio 2019
di Simona Mulazzani   
lettura: 1 minuto
mar 2 ott 2018 14:04 ~ ultimo agg. 14:06
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ di oggi la notizia della vittima di un furto che ha postato su facebook le immagini della video sorveglianza che riprendono il malvivente all’opera e promette una ricompensa a chi li riconosce. Ma è solo l’ultimo di tanti casi in cui la rete internet, e in particolare i social network, vengono utilizzati in questo modo: un senso di rivalsa e di giustizia che però spesso rimane disatteso.

Il consiglio che diamo ai cittadini – spiega Marco Califano, comandante della compagnia di Riccione – è rivolgersi alle forze dell’ordine, sporgere denuncia e avere fiducia. Se i dettagli notati da un cittadino ci vengono comunicati possono essere preziosissimi per risalire ai colpevoli. Se invece vengono inseriti su piattaforme on line, non solo possono cadere nel vuoto, ma possono anche essere utili agli stessi malviventi per capire come hanno operato, cosa è andato storto e magari migliorare l’attività delittuosa. Importantissimo è fare la denuncia. E’ chiaro che ci vuole del tempo ma la competenza del militari portano spesso ad ottenere il risultato“.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna