martedì 11 dicembre 2018
di Andrea Polazzi   
lettura: 2 minuti 1.143 visite
mar 9 ott 2018 14:55 ~ ultimo agg. 10 ott 11:08
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.143
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 2 minutes

E’ stata la firma della convenzione per i lavori sulla Statale 16 l’ultimo atto di Andrea Gnassi come presidente della provincia di Rimini. Lo ha detto lui stesso, annunciando in conferenza stampa la scelta di non ricandidarsi alle elezioni del 31 ottobre (vedi notizia).

Dopo anni persi nella burocrazia, la firma sulla convenzione rende di fatto operativo il progetto delle opere complementari richieste dal territorio in cambio della realizzazione della terza corsia della A14 da parte di Società Autostrade. Nel dettaglio si tratta, a Rimini, del percorso ciclopedonale in zona Covignano, degli attraversamenti ciclopedonali all’altezza di via Covignano, via Grottarossa e via Coriano e delle rotatorie all’incrocio con la Consolare per San Marino e con la SP 41 “Montescudo/Coriano”. Ci sono poi a Riccione la viabilità di completamento tra le vie Venezia e Udine e tra le vie Berlinguer e Tavoleto, il completamento della viabilità di servizio all’autodromo di Misano e il percorso ciclopedonale in zona Scacciano. I cantieri dovrebbero aprire nella seconda metà del 2019.

A Gnassi però non sono andate giù alcune dichiarazioni del senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti e alcune sue immagini nei luoghi dove saranno realizzate le rotatorie. “Ricordo a chi dice ora che le rotonde verranno realizzate grazie al loro impegno – attacca il sindaco – che anni fa quelle opere non le volevano perché sostenevano i comitati che combattevano contro la terza corsia. Senza la terza corsia queste nuove rotatorie e i sottopassi non ci sarebbero“. “Non si mettono le giacche dei partiti sulle rotonde – prosegue – i Senatori che vogliono impegnarsi per Rimini ci diano una mano per il bando periferie e i 18 milioni di Rimini Nord e non nascondano lo scippo delle risorse facendosi le foto vicino a dove sorgeranno rotatorie che non volevano. Mettiamoci invece tutti a servizio del territorio e non di un partito

Statale 16, firmata convenzione. Gnassi a Croatti: non si intesti meriti, M5S era contrario

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate