sabato 19 gennaio 2019
In foto: la conferenza stampa
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.350 visite
lun 22 ott 2018 12:44 ~ ultimo agg. 23 ott 12:08
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.350
Print Friendly, PDF & Email

Arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Riccione un ucraino di 32 anni con l’accusa di furto, ricettazione e detenzione documenti falsi. L’uomo, fermato a Rimini, è considerato l’autore di 16 furti di Mercedes di lusso nelle province romagnole. Diverse le auto rubate a Riccione ai danni di turisti. Il 32enne è un ingegnere, e usava un sofisticato meccanismo per ricreare attraverso la centralina le chiavi delle auto.

Riusciva ad agire da solo: raggiungeva le auto individuate per i colpi con una bici pieghevole che poi metteva nel bagagliaio. Una volta rubate, cambiava le targhe originali con targhe ucraine accompagnate da documenti falsi. Ai controlli anche lo stesso ucraino mostrava una patente rumena, falsa. Aveva anche un carro attrezzi con il quale spostava le auto in diverse zone di Rimini per non destare sospetti. Nell’ambito della stessa inchiesta è stato anche fermato un 40enne, sempre ucraino, per ricettazione: era su una delle auto rubate. Una dozzina quelle già restiutuite ai proprietari.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
I numeri forniti dalla Regione

Sanità. Nel 2018 936 assunzioni in Romagna

di Redazione
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna