mercoledì 17 luglio 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 27 ott 2018 15:43 ~ ultimo agg. 15:46
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Anche dopo la riduzione del numero di alberi da abbattere per realizzare la condotta del PSBO, si continua a parlare dell’aleternativa del microtunneling. L’occasione sarà la seduta della Terza commissione consiliare di lunedì mattina convocata per discutere la mozione di Gioenzo Renzi (Fratelli d’Italia) dal titolo: “Realizzare la condotta fognaria prevista all’interno dei Parchi Cervi, Bondi,Fabbri, con il “Microtunneling” per salvare 100 alberi dall’abbattimento”.

Renzi, che ha già effettuato diverse interrogazioni consiliari sul tema,  nella mozione ricorda i passaggi principali: “la Conferenza dei Servizi a cui hanno partecipato i soggetti pubblici interessati ( Atersir, Provincia, Comune di Rimini ecc.) ha approvato l’11.4.2017 il progetto definitivo elaborato da Hera; la Provincia nel parere scritto emesso il 7.4.2017 su questo progetto aveva espresso “ la necessità di modificare il tracciato, utilizzando il sedime delle strade adiacenti ai Parchi o del percorso ciclo pedonale del loro attraversamento per eliminare o ridurre gli abbattimenti degli alberi esistenti, molti dei quali di diametro superiore ai 40 cm. anche di pregio e meritevoli di salvaguardia; la Conferenza dei Servizi non ha accolto le suddette proposte della Provincia per le ripercussioni sul traffico, sulla fruibilità del percorso ciclo-pedonale e la presenza dei sottoservizi con significativi aumenti di costo; l’Ufficio Verde del Comune ha rilasciato il 26.3.2018 l’autorizzazione ad Hera di abbattere 74 alberature, mentre altre 57 alberature saranno soggette a verifiche di stabilità, con la previsione di 90 ripiantumazioni” (numeri questi, rivisti negli ultimi giorni ndr).

Renzi poi ricorda le ragioni a sostegno del microtunneling: “la soluzione del “microtunnelling” salvaguarda le alberature sovrastanti e nelle aree adiacenti e rispetta l’integrità dei Parchi; la modalità tecnica del “microtunneling” evita di snaturare l’immagine esistente dei Parchi con gli abbattimenti e le ripiantumazioni delle nuove alberature peraltro “condizionate” nelle ridotte aree di pertinenza; la tecnica del “microtunnelling”, fra l’altro, è stata approvata per consentire alla condotta di superare il Deviatore Ausa e la Strada Statale 16 ed è già stata utilizzata per collocare “ il tubone” per un tratto di circa 1.200 metri sotto la Via Roma, dall’Ospedale al nuovo Sovrapasso pedonale del Parco Cervi (mentre la lunghezza di attraversamento dei tre Parchi è di 1/3, circa 400 metri)”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna