venerdì 19 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 29 ott 2018 11:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Scade venerdì 9 novembre il termine per la presentazione delle domande di contributo “No Tax Area”. Ad accedervi, le imprese che si sono costituite o insediate nel Comune di Rimini dal primo gennaio al 31 ottobre 2018. L’agevolazione il cui testo è scaricabile all’indirizzo http://bit.ly/NoTaxArea18) consiste nell’erogazione di un contributo economico, con il quale vengono in sostanza restituiti all’impresa gli importi maturati e pagati a titolo di TARI, ICP e COSAP. Tra le novità, il fatto che, in caso le risorse siano sufficienti, potranno concorrere al calcolo del contributo anche alcune spese di avviamento dell’impresa (fino ad un massimo di 2.000 €). Rientrano in questa categoria, ad esempio: acquisto di beni strumentali funzionali all’attività come hardware informatico, attrezzature, programmi informatici, realizzazione del sito aziendale, attrezzature e macchinari.

Una impresa può rientrare nell’agevolazione “No Tax Area” se non supera i limiti previsti dalla normativa comunitaria per le piccole imprese, e se in linea con almeno una delle tre finalità perseguite dall’iniziativa: valorizzazione del Centro Storico e dei Borghi, promozione dello sviluppo occupazionale e sostegno all’imprenditoria giovanile. I beneficiari dell’intervento sono le imprese, regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle Imprese, che hanno sede legale od operativa attiva nel Comune di Rimini.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Approvato il regolamento

Terre di Coriano, parte il brand

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna