giovedì 17 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 29 ott 2018 11:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Scade venerdì 9 novembre il termine per la presentazione delle domande di contributo “No Tax Area”. Ad accedervi, le imprese che si sono costituite o insediate nel Comune di Rimini dal primo gennaio al 31 ottobre 2018. L’agevolazione il cui testo è scaricabile all’indirizzo http://bit.ly/NoTaxArea18) consiste nell’erogazione di un contributo economico, con il quale vengono in sostanza restituiti all’impresa gli importi maturati e pagati a titolo di TARI, ICP e COSAP. Tra le novità, il fatto che, in caso le risorse siano sufficienti, potranno concorrere al calcolo del contributo anche alcune spese di avviamento dell’impresa (fino ad un massimo di 2.000 €). Rientrano in questa categoria, ad esempio: acquisto di beni strumentali funzionali all’attività come hardware informatico, attrezzature, programmi informatici, realizzazione del sito aziendale, attrezzature e macchinari.

Una impresa può rientrare nell’agevolazione “No Tax Area” se non supera i limiti previsti dalla normativa comunitaria per le piccole imprese, e se in linea con almeno una delle tre finalità perseguite dall’iniziativa: valorizzazione del Centro Storico e dei Borghi, promozione dello sviluppo occupazionale e sostegno all’imprenditoria giovanile. I beneficiari dell’intervento sono le imprese, regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle Imprese, che hanno sede legale od operativa attiva nel Comune di Rimini.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna