sabato 19 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 26 ott 2018 12:58 ~ ultimo agg. 21:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì 29 ottobre alle 17, nella sede della fondazione Igino Righetti (via Cairoli 63) monsignor Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini, aprirà l’anno accademico 2018-2019 della Libera università popolare con la prolusione sul tema “Che cosa significa prossimità oggi?”.

la presentazione

In una stagione della nostra storia, caratterizzata da chiusure identitarie, dalla ripresa della categoria di amico – nemico, da rottura di antichi patti di moratoria nucleare , da preoccupanti rigurgiti di autentico razzismo e di rifiuto del “diverso”, stereotipi e comportamenti da cui si pensava di essere stati definitivamente vaccinati, ritorna inquietante la domanda che un dottore della legge fece a Gesù su chi è il prossimo da amare. La domanda non era oziosa perché nel primo Testamento il prossimo era l’ebreo , ben distinto dal pagano e dal forestiero. Non è oziosa nemmeno oggi se è molto diffusa la persuasione che il prossimo da amare e rispettare siano le persone che sono vicine fisicamente o che appartengono alla stessa cultura o alla medesima etnìa o nazione, quasi distinguendo tra uomini e no. Il vescovo Lambiasi, da teologo innamorato della Bibbia, cercherà di rispondere alla domanda con l’attenzione al presente, riprendendo in mano la Scrittura e la riflessione che si è sviluppata in questi anni e cercando di indicare lo stile e la coerenza del credente chiamato a vivere e a testimoniare in tempi difficili.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
di Andrea Polazzi
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna