domenica 20 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
dom 28 ott 2018 11:56 ~ ultimo agg. 12:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La riapertura del teatro Galli dopo 75 anni di oblio è un segnale importante per il territorio riminese. Ne sono convinti gli imprenditori di Confindustria Romagna che, in una nota, parlano di importante obiettivo e ricordano che
già un mese fa il Consiglio Generale dell’Associazione, in una visita guidata dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi, aveva avuto modo di toccare con mano ed apprezzare il risultato del lungo percorso che ha portato la rinascita del Galli.

Gli imprenditori romagnoli sono lieti ed orgogliosi di unirsi alle istituzioni e alla cittadinanza nei festeggiamenti – commenta Paolo Maggioli Presidente di Confindustria Romagna Il Galli è l’esempio del dinamismo e del rinnovamento di Rimini. Un cambiamento d’immagine che punta sulla cultura, l’arte, la storia e che il tessuto imprenditoriale appoggia pienamente. Confindustria Romagna, come avviene da anni, ha rinnovato il sostegno alla Sagra Musicale Malatestiana. Inoltre sono già molte le imprese nostre associate che hanno deciso di “entrare in scena” sostenendo il Galli con il proprio contributo e auspichiamo che presto se ne aggiungano molte altre.
Perché insieme possiamo fare molto e permettere al nostro territorio di essere sempre più attrattivo e punto di riferimento per un’offerta diversificata e di livello internazionale”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna