Giovinco ribalta la Lucchese in 7 minuti: Imolese agli ottavi di Coppa

CalcioRegione Sport

31 ottobre 2018, 20:49

imolese

Imolese-Lucchese 2-1

IL TABELLINO
Imolese: Zommers; Zucchetti, Checchi, Tissone (dal 70’ Boccardi), Sereni (dal 57’ Sciacca); Valentini (c) (dal 63’ Hraiech), Bensaja, Giannini; Mosti (dal 70’ Rossetti), Rinaldi (dal 57’ Belcastro); Giovinco. All. Dionisi (a disp. De Gori, Rossi, Sciacca, Belcastro, Lanini, Garattoni, Boccardi, Gargiulo, Carraro, Hraiech, Carini, Rossetti).

Lucchese: Aiolfi; Palumbo (dal 80’ Muratore), De Vito, Palmese (dal 80’ Isola), Santovito (dal 86’ Nieri); Bernardini, Strechie, Cardore; Zanini (dal 57’ Castagna); Jovanovic (dal 80’ Aufiero), Isufaj. All. Favarin (a disp. Bacci, Castagna, Greselin, Sorrentino, Gabbia, Isola, Aufiero, Nieri, Muratore).

Marcatori: 33’ Jovanovic (Luc), 70’ Giovinco (rig.) (Imo), 77’ Giovinco (Imo).

Arbitro: Nicolò Marini (assistenti Tiziana Trasciatti e Stefano Camilli).

Note. Recupero: 1’ e 4’.

CRONACA E COMMENTO
Non aveva ancora segnato in questa stagione, si è sbloccato con una doppietta nel giro di pochi minuti: è Giuseppe Giovinco l’uomo copertina della vittoria rossoblu sulla Lucchese (2-1), un successo che vale l’accesso agli ottavi di Coppa Italia di serie C per i ragazzi di Dionisi. Formazioni rivoluzionate rispetto a quelle di campionato, come da pronostico. Dopo un tentativo innocuo di Jovanovic, l’Imolese ha la grande occasione per portarsi in vantaggio con Giovinco: rimessa lunga di Sereni che si trasforma in assist per il numero 28 rossoblu, il cui sinistro trova la pronta risposta in angolo di Aiolfi. Al 27’ è ancora l’attaccante ex Matera e Catanzaro a sfiorare il gol, anticipando di testa Aiolfi sul cross da destra di Zucchetti, ma il pallone termina alto. Un minuto dopo Bensaja prova a risolvere una mischia in area, senza successo. Passano pochi istanti e la Lucchese si trova, quasi casualmente, in vantaggio: punizione deviata e palla che carambola sui piedi di Palumbo, che scavalca Zommers con un cross perfetto per Jovanovic, il quale deve solo spingere dentro il pallone per l’1-0 dei toscani. L’Imolese reagisce con Mosti: sinistro dal limite e parata di Aiolfi. Ancora doppia occasione rossoblu: prima Mosti da fuori, poi Valentini con la rovesciata che però non impensierisce l’estremo difensore rossonero. Si va così all’intervallo con la Lucchese avanti di una rete.
L’Imolese riparte subito col giusto piglio, ma non è fortunata: al 49’ Giovinco colpisce il palo dall’incrocio dell’area piccola e Aiolfi si ritrova la palla in mano. Al 52’ bellissima azione rossoblù rifinita dal cross rasoterra di Zucchetti, ma Mosti manca l’appuntamento col gol. Al 59’ splendida giocata di Giannini in area di rigore toscana: l’invito del centrocampista classe 2000 è perfetto, ma Valentini arriva leggermente in ritardo sulla palla e non riesce a battere Aiolfi. Dopo tanti tentativi, ecco l’episodio che sblocca l’Imolese: Hraiech si inserisce in area e viene steso da un avversario. È rigore, che Giovinco trasforma con freddezza spiazzando Aiolfi e trovando così la prima rete stagionale. Per attendere la seconda basteranno 7 minuti: l’attaccante scuola Juventus riceve da Sciacca e dai 30 metri spara sul secondo palo con un traiettoria imparabile per Aiolfi. I rossoblù riescono così a ribaltare la gara, ma Giovinco non è ancora sazio e all’80 ci riprova con il sinistro, ma stavolta la conclusione è centrale. All’85 è sempre Giovinco a provarci dopo la grande azione di Rossetti: questa volta il sinistro dell’attaccante rossoblu non centra la porta. La Lucchese ha un sussulto a 3 minuti dalla fine con Isufaj, ma è l’ultimo brivido di una partita che l’Imolese vince meritatamente: un successo che vale l’accesso agli ottavi di finale di Coppa.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA
Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «Mi aspettavo una buona prestazione, il fatto che sia arrivato anche il risultato mi rende doppiamente felice. Mi fa piacere che Giuseppe si sia sbloccato: tutti sappiamo che qualità ha, non è stato un caso che dopo aver segnato la prima rete sia riuscito a trovare quel gran bel gol. Ora testa al Vicenza: partita difficile contro una delle squadre più attrezzate per la vittoria del campionato. Dobbiamo essere bravi a restare noi stessi, ma di fronte avremo una squadra con singoli importanti, che ha già battuto nettamente le dirette rivali Monza e Feralpi Salò. L’importante è mantenere la nostra identità, poi il risultato lo determinano anche gli episodi».

Giuseppe Giovinco, attaccante Imolese: «Questa partita per me significa molto. Prima di arrivare a Imola ero fuori rosa da gennaio, ci tenevo tanto a sbloccarmi. In passato non mi è mai capitato di avere la possibilità di allenarmi in un centro sportivo come quello che ho trovato qui, credo sia un’occasione importante da non sprecare. Il secondo gol? È un colpo di famiglia, i geni sono quelli. A parte gli scherzi, credo che il tiro da fuori sia una delle mie caratteristiche: l’importante è provarci, prima o poi la palla entra».

Alessio Tissone, difensore Imolese: «Stiamo facendo ottime prestazioni, sia in campionato che in Coppa. La cosa più positiva è che non ci snaturiamo mai, chiunque giochi: oggi abbiamo dominato la partita. Io sono giovane, credo che da quando sono arrivato qui sono migliorato molto, pur non giocando tantissimo. È davvero importante avere dei riferimenti esperti come Carini o Checchi».

Andrea Casadio
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454