giovedì 23 maggio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 16 ott 2018 17:20
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si è visto recapitare bollette non pagate per quasi mille euro, peccato che però non abitasse nell’appartamento a cui si riferivano le utenze. A quel punto un 43enne riminese, sospettando che dietro ci fosse qualche raggiro da parte dell’inquilino, un 49enne anche lui riminese, che lo aveva succeduto nell’abitazione in questione, ha presentato denuncia per sostituzione di persona alla Polizia. Ha infatti scoperto che il contratto con una società di distribuzione di energia e gas era stato attivato via telefono, (voice order) ma che i dati e la voce non erano né suoi né della moglie.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna