venerdì 19 luglio 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 17 ott 2018 09:48 ~ ultimo agg. 13:45
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Due anni di carcere (con pena sospesa) al professore 46enne accusato di avere fatto sesso con un’alunna di 15 anni.

Si è chiuso così, martedì mattina, il processo che vedeva sul banco degli imputati un pesarese di 46 anni, che ha già versato alla vittima 10mila euro come anticipo sul risarcimento danni.

La vicenda risale ai primi dell’anno. Il 30 gennaio 2018 la Squadra Mobile aveva fatto scattare le manette ai polsi dell’insegnante di un istituto di Riccione, poco prima che entrasse a scuola. Tutto era nato da un file audio, che aveva fatto il giro nei telefoni cellulari di decine di studenti, nel quale l’uomo mormorava frasi sconce alla quindicenne, fidanzata con il figlio e con la quale aveva una relazione. Il file era stato portato da alcuni genitori all’attenzione del preside dell’istituto, che aveva chiamato la Polizia.

Notizie correlate
Una questione delicata

Legge o coscienza?

di Andrea Turchini   
di Icaro Sport   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna