lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 1 ott 2018 15:54 ~ ultimo agg. 15:56
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Una brutta cartolina. E’ quella che secondo il consigliere comunale di Fratelli d’italia Gioenzo Renzi si staglia sull’arco d’Augusto dopo l’installazione sul tetto dell’edificio delle Poste Centrali di un vistoso “obelisco” per la telefonia cellulare. Secondo Renzi, che sul tema ripetitori in quella zona aveva già presentato un’interrogazione parecchi anni fa, questa antenna maschererebbe il precedente “antennone”, peggiorando ancora di più l’impatto visivo.

Il consigliere si domanda come, non essendoci la “minimizzazione dell’impatto visivo”, la Soprintendenza ai Beni Culturali e Paesaggistici abbia potuto dare il parere favorevole per questa forma e dimensione dell’impianto, che non può essere vietato dal “Regolamento Comunale per il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti per la telefonia Mobile” del 2010, superato da una Legge successiva. Insomma, per lo spostamento non bastano le ragioni di interesse storico, ambientale, paesaggistico, spiega ancora il consigliere. Che invita il Comune, comunque, “a sollecitare al Gestore questa soluzione nel contesto delle autorizzazioni richieste per nuove installazioni”.

Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna