venerdì 18 gennaio 2019
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto
ven 5 ott 2018 14:59 ~ ultimo agg. 15:10
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ieri pomeriggio tra le tante persone che si godevano la bella giornata di sole in spiaggia c’era anche una coppia di turisti che si era distesa sulla sabbia appoggiando dietro la testa una borsa.

Proprio questa è diventata l’obiettivo di un 42enne di origine tunisina che, avvicinatosi da dietro, con un movimento fulmineo ha afferrato la borsa iniziando a correre lungo la battigia. Il movimento è stato talmente veloce che i due malcapitati non se ne sono neanche accorti; fortunatamente altri bagnanti invece sì e due di loro hanno inseguito il ladro, avvisando nel contempo la centrale operativa della Questura, che ha immediatamente inviato sul posto una pattuglia.

Gli agenti, una volta giunti, hanno bloccato in sicurezza il ladro, che nel frattempo era stato raggiunto da uno degli inseguitori e con il quale aveva ingaggiato una collutazione finendo in acqua. E’ dall’acqua che gli agenti lo hanno tirato fuori ed ammanettato, riconsegnando ai due turisti il maltolto.

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato tratto in arresto per rapina e condotto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima previsto per la mattinata odierna, al termine del quale è stato condannato alla pena di 1 anno e 10 mesi di reclusione ed 800 euro di multa.

Al termine del processo, essendo clandestino sul territorio, è stato accompagnato in Questura per essere trasferito in un centro di identificazione ed espulsione in attesa del suo definitivo allontanamento dal territorio nazionale.

Altre notizie
in un garage a santarcangelo

Scovato deposito di ricambi d'auto rubati

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna