Indietro
menu
Bellaria Igea Marina Lavoro

Momenti di tensione durante il presidio dei sindacati davanti a un hotel

In foto: il presidio
di Serena Saporito   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 5 set 2018 16:49 ~ ultimo agg. 17:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Saluti romani e minacce. Sarebbero stati indirizzati ai sindacalisti di ADL Cobas Emilia Romagna, secondo quanto lamenta il sindacato, da parte dei proprietari di un albergo di Bellaria, durante un presidio con volantinaggio, tenuto oggi per denunciare una situazione di sfruttamento nei confronti di una cameriera di sala. La donna sarebbe stata aggredita verbalmente dai titolari durante il presidio.

Nel volantino distribuito dai volontari veniva descritta la sua vicenda. Secondo ADL Cobas si tratterebbe di una situazione simile a quella di molte altre donne dell’Est Europa, impiegate nelle aziende turistiche.

La donna, moldava, con una pluridecennale esperienza come cameriera di sala, e dopo aver frequentato corsi di alta formazione in questo settore, si sarebbe rivolta all’organizzazione dopo aver lavorato per oltre due mesi nell’hotel con un notevole carico di straordinario quotidiano – fino a 7 ore – non retribuito e senza giorno libero. La donna si sarebbe anche ammalata durante la stagione, assentandosi per tre giorni: uno stato accertato dalla guardia medica che le ha riconosciuto tre giorni di malattia. La donna sarebbe stata rimproverata dai titolari per quell’assenza e questo l’avrebbe convinta a promuovere una vertenza sindacale contro il proprietario dell’hotel, per vedersi riconosciute le differenze retributive che ha maturato dall’inizio del lavoro, il 9 giugno.

Ma dopo l’arrivo della richiesta di incontro da parte dei sindacati, il datore di lavoro avrebbe cercato di obbligarla a firmare il licenziamento, adducendo “una improvvisa cancellazione di prenotazioni e quindi ad un inusuale calo di presenze”, anche se l’albergo risulta attualmente pieno. Alla donna sarebbe stato anche intimato di lasciare l’alloggio messo a disposizione durante la stagione estiva.

Notizie correlate
di Serena Saporito