Indietro
menu
Politica Rimini

Petitti (Pd): serve congresso rifondativo, Pd è ancora fermo al 4 marzo

In foto: L'assessore regionale al bilancio Emma Petitti
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 20 set 2018 13:05 ~ ultimo agg. 13:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Abbiamo bisogno di un congresso che non sia una conta ma un congresso rifondativo. Perché da marzo ad oggi il PD è ancora fermo”. A dirlo è l’assessore regionale al bilancio e membro della direzione nazionale del partito Emma Petitti, intervenuta alla trasmissione di Icaro Tempo Reale per presentare la seconda Festa Nazionale di Dems – “Democrazia, Europa, Società” che partirà venerdì alle 18 al Fulgor (vedi notizia).

[fvplayer src=”https://www.youtube.com/watch?v=Hi2pCyKBUOg” splash=”https://i.ytimg.com/vi/Hi2pCyKBUOg/sddefault.jpg” caption=”A Rimini la festa nazionale Dems. Petitti: ripartire dai temi, dal 5 marzo siamo fermi”]

Dobbiamo riavvicinare le persone e per farlo serve un progetto chiaro e degli obiettivi – prosegue la Petitti – il segretario Martina ha detto che il congresso sarà a gennaio e da ottobre partirà quindi l’iter.” Ma non è sufficiente il congresso per far ripartire il Pd. “Dobbiamo metterci nelle condizioni di ascoltare le persone che si sono allontanate dal partito – dice – abbiamo perso gli elettori che per anni sono stati nostri: penso alle periferie, ai giovani, al ceto medio. Noi dobbiamo tornare a dare risposte su temi come l’uguaglianza sociale e il lavoro