giovedì 17 gennaio 2019
In foto: un particolare della foto scattata da Rufo Siina (FI)
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto 1.302 visite
ven 28 set 2018 17:04 ~ ultimo agg. 29 set 12:12
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.302
Print Friendly, PDF & Email

Passerelle Ponte Tiberio. Rufo Spina (Fi) all'attacco in consiglio, la risposta dell'assessore

Le nuove passerelle realizzate nell’area dell’invaso del Ponte di Tiberio sono tornate protagoniste in consiglio comunale. Ad interrogare la giunta il consigliere di Forza Italia Rufo Spina, da sempre critico sull’intervento. Dopo le piogge di lunedì aveva postato una foto sui social che immortalava la banchina lato centro storico allagata e la passerella galleggiante, irraggiungibile. Nelle sue sollecitazioni in consiglio, Rufo Spina ha chiesto conto anche di altre problematiche: dalla strettoia nel lato mare della passerella sospesa, alle barriere architettoniche fino al futuro della scala Viganò e degli altri manufatti in cemento armato che, a suo dire, andrebbero demoliti. A rispondere l’assessore Sadgeholvaad che, dopo aver spiegato che l’allagamento delle banchine è legato alla marea e non alla pioggia, ha precisato che l’allagamento è dovuto ad un difetto di progettazione da parte dell’architetto Viganò nel 1974. “Nella realizzazione della passerella galleggiante – dice – abbiamo tenuto in considerazione queste problematiche“. “E’ vero che sulla sponda opposta ci sono delle problematiche, come la strettoia in fondo alla passerella sospesa  – prosegue – principalmente legate alla presenza della scala Viganò. Ma ci stiamo lavorando. Nel prossimo stralcio di porta Galliana sarà realizzata una scala di risalita ed un percorso rialzato.” 

Netta la risposta di Rufo Spina. “Sono inorridito – attacca – metterete una accozzaglia di agglomerati costruttivi che metterete sulla banchina del porto canale. State distruggendo dal punto di vista estetico e funzionale la nostra città. Ne dovrete rendere conto ai cittadini

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna