lunedì 21 gennaio 2019
In foto: carabinieri al parco Cervi
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
sab 22 set 2018 14:25 ~ ultimo agg. 23 set 15:21
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito delle attività connesse all’esecuzione delle misure cautelari per l’indagine “Free Park” (vedi notizia), altri due spacciatori sono stati arrestati dai carabinieri di Rimini. Quattro invece sono stati sottoposti alla misura cautelare del divieto di dimora in Emilia Romagna.

In manette sono finiti un 30enne ed un 23enne, entrambi nigeriani, già noti alle forze dell’ordine. I due sono stati rintracciati nell’abitazione di un conoscente, in zona Ina Casa. Nei controlli, eseguiti col supporto dei Cinofili del Nucleo di Pesaro, sono risultati in possesso di vari involucri in cellophane contenenti 115 grammi di marijuana, occultati in diversi punti della stanza da letto che utilizzavano nell’appartamento. Trovati anche i materiali per il confezionamento e 300 euro ritenuti provento di spaccio. I due sono stati condannati, con rito direttissimo, rispettivamente ad un anno di reclusione e 6.000 euro di multa e 8 mesi di reclusione e  4.000 euro di multa.

L’operazione Free Park ha portato i carabinieri ad effettuare decine di arresti e a sequestrare 2 chili di marijuana. Obiettivo, liberare dallo spaccio i parchi della città e in particolare il parco Cervi.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna