giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Tecnargilla
di Redazione   
lettura: 1 minuto
dom 23 set 2018 21:20
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì prende il via alla fiera di Rimini la 26esima edizione di Tecnargilla, la più importante fiera al mondo per la fornitura all’industria ceramica e al laterizio. Sono più di 400 gli espositori, di cui 172 stranieri, su una superficie di oltre 80.000 mq. Oltre all’Italia, i Paesi più rappresentati (20 in totale) sono Spagna, Turchia, Germania, Regno Unito, Portogallo, Francia, Egitto, India e Cina, che portano la quota di espositori esteri al 40% del totale. Grazie all’intensa attività di incoming e alla promozione sui mercati internazionali.Gli organizzatori attendono a Rimini oltre 34mila presenze estere, provenienti da un centinaio di nazioni.

Le sezioni espositivesono Tecnargilla, dedicata alle tecnologie per piastrelle, sanitari e stoviglieria; Kromatech, la vetrina del colore e della creatività in ceramica; Claytech, la sezione dedicata alla tecnologie per il laterizio; T-White, area espositiva dedicata alla produzione di macchinari e impianti per la produzione di sanitari e stoviglieria in ceramica. L’edizione 2018 ospiterà due nuove sezioni, Greentech e T-Finishing, dedicate rispettivamente alle tecnologie e ai prodotti “green” e alle tecnologie di finitura.

 Per quanto riguarda l’attività convegnistica, ad aprire il ciclo degli incontri il X Meeting Annuale ACIMAC, dal titolo “Ceramica 4.0: Grande, digitale e sostenibile”. Significativa anche ka presenza di top buyer esteri in arrivo da 27 Paesi. Oltre 100 primari produttori di piastrelle, sanitari e laterizi si incontreranno con le aziende espositrici all’interno dell’International Buyer’s Lounge, secondo un’agenda di appuntamenti precedentemente fissata.

www.tecnargilla.it

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna