sabato 15 dicembre 2018
In foto: immagine VVFF
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 18 ago 2018 16:31 ~ ultimo agg. 17:11
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 183
Print Friendly, PDF & Email

Bandiere a mezz’asta nelle sedi istituzionali delle amministrazioni pubbliche, niente spettacoli pirotecnici, programmazione sospesa per la Publiphono, musica spenta per un minuto a l’una di notte nelle discoteche. Sono alcune delle iniziative che anche il territorio riminese ha voluto portare avanti nella giornata di lutto nazionale in occasione dei funerali di stato per le vittime della tragedia “che ha squarciato il cuore di Genova” ha detto il cardinal Bagnasco durante la celebrazione. “Ma la città non si arrende” ha aggiunto. Migliaia i presenti alla celebrazione nei padiglioni fieristici genovesi. Diecimila fuori davanti ai maxischermi. Gli applausi hanno accompagnato la lettura dei nomi delle vittime e il ringraziamento ai vigili del fuoco e ai soccorritori.

Il bilancio del crollo, dopo il ritrovamento degli ultimi dispersi, purtroppo si aggrava: 42 morti.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci figurano tra i relatori del Meeting che partirà domani in Fiera a Rimini. Dovrebbero intervenire rispettivamente mercoledì e venerdì. Dopo la tragedia del ponte Morandi la presidente della Fondazione Meeting Emilia Guarnieri ha scritto ad entrambi un messaggio di vicinanza.

Di fronte a queste cose – dice la presidente – non si può non prendersi un attimo di silenzio in cui guardare quello che accade. Credo sia più utile piuttosto che avere già in tasca una risposta dopo tre secondi che colpevolizza necessariamente qualcuno. Le responsabilità andranno individuate e il problema delle infrastrutture nel nostro Paese andrà affrontato in maniera sempre più operativa e intelligente.

Altre notizie
di Redazione
Blog/Commenti Nazionale

Antonio, martire per l'Europa

di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna