10 dicembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Spiagge Sicure. Corsini: fa bene il sindaco di Misano a rivolgersi alla magistratura

Come amministratore pubblico, continuo a sperare che vi sia stato un malinteso e che il governo si affretti a tornare sui propri passi”. A dirlo è l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini commentando la vicenda relativa al bando spiagge sicure. Nei giorni scorsi il sindaco di Misano Stefano Giannini aveva spiegato che il suo comune e quello di Riccione, avendo da tempo un unico Corpo di Polizia Municipale, avevano presentato un programma di lavoro comune, sapendo che poi – se finanziato – avrebbero dovuto gestirlo insieme. Il Ministero però ha comunicato che la domanda era stata divisa e del finanziamento avrebbe beneficiato solo Riccione. Il primo cittadino di Misano ha deciso di rivolgersi alla magistratura per fare chiarezza trovando l’appoggio della Regione : “credo faccia benissimo il Sindaco di Misano Adriatico, al quale va la mia più ampia solidarietà, a chiedere alla magistratura di esprimersi – dice Corsini – davvero, non vorrei che qualcuno pensi che il colore politico possa diventare una discriminante. Sarebbe grave, molto grave.” “Noi, in Emilia-Romagna, abbiamo le idee molto chiare – conclude – e ogni Amministrazione comunale o provinciale della nostra regione lo può testimoniare: per noi ci sono le Istituzioni, che sono tutte uguali. E non è certo il loro colore politico che influenza le scelte. E questo principio deve valere per tutti, nessuno escluso

Redazione

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454