sabato 15 dicembre 2018
In foto: il sopralluogo
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mer 29 ago 2018 14:28
Print Friendly, PDF & Email
2 min 234
Print Friendly, PDF & Email

La spiaggia di Riccione complessivamente ha ben tenuto a fronte della mareggiata che domenica scorsa ha colpito il litorale. Lo rileva l’Amministrazione Comunale dopo il sopralluogo di questa mattina effettuato in tutta la spiaggia, l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi ha potuto verificare la sostanziale stabilizzazione della situazione erosiva. Il controllo ha riguardato ogni fascia di spiaggia dalla zona ai confini con Misano, all’Abissinia , il porto, Fontanelle, l’Alba fino al Marano.

Occasione anche per incontrare, assieme al presidente della Cooperativa Bagnini Diego Casadei, i concessionari degli stabilimenti balneari che hanno espresso soddisfazione per la situazione complessiva dell’arenile, fermo restando la convocazione prevista a breve, da parte dell’amministrazione, delle associazioni di categoria dei bagnini al fine di illustrare il programma di contrasto all’erosione che verrà messo in campo per i prossimi mesi. I primi interventi partiranno nei primi giorni di ottobre con la realizzazione della duna invernale e il refluimento delle sabbie tramite il sabbiodotto. 

Lo dichiara l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi: A conclusione della stagione estiva mettiamo mano ai puntuali interventi che, mese dopo mese, abbiamo dedicato alla difesa del litorale riccionese sia con lavori mirati per risolvere situazioni di criticità contingenti che per delineare un’azione programmata di difesa della costa a partire dalla manutenzione straordinaria della barriere soffolte in sacchi di sabbia”.

Un lavoro che procede a doppio binario: agli interventi dell’Amministrazione Comunale sono associati quelli della regione Emilia Romagna: “Lo scorso maggio l’assessore regionale Paola Gazzolo ha convocato il Tavolo di Costa con il proposito di riprendere e condividere a settembre una strategia a medio e lungo termine di gestione integrata della costa. Un incontro atteso che procede di pari passo con le innovazioni introdotte in via sperimentale dall’amministrazione e che hanno dato ad oggi ottimi risultati in termini di ripopolamento della flora e della fauna marina e difesa del litorale quali sono i reef ball e i moduli sommersi Wmesh”.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna