domenica 24 febbraio 2019
In foto: il taglio del nastro
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 27 ago 2018 12:31
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Saludecio ha un nuovo impianto idrico. Hera ha investito 100mila euro per ristrutturare sia a livello idraulico che edilizio il serbatoio idrico e la centrale di sollevamento. I 4.500 abitanti di Saludecio e Mondaino possono così da oggi beneficiare di un impianto più efficiente.

Il sito è stato inaugurato ufficialmente oggi alla presenza dei rappresentanti di Hera, del Sindaco di Saludecio Dilvo Polidori, del vicesindaco di Mondaino Mauro Pintus, dell’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Saludecio Carlo Casadei, Comuni che principalmente ne beneficeranno.

Il serbatoio idrico di Saludecio è situato proprio sotto il convento ed ha una capacità di 200 metri cubi. Tra gli anni ’80 e primi anni ’90, probabilmente per un aumento della popolazione, all’interno della centrale è stato realizzato un sistema in grado di rilanciare acqua verso il vicino comune di Mondaino. Questo primo intervento ha permesso di evitare le interruzioni di fornitura, criticità che nella stagione più siccitosa mettevano in difficoltà gli abitanti. I lavori di ristrutturazione hanno interessatoanche  l’ammodernamento del nuovo sistema di controllo a distanza in grado di monitorare e, in caso di necessità, intervenire, sull’impianto 24 ore su 24.

Lo scorso anno Hera ha infatti ristrutturato integralmente, sempre nell’area di Saludecio, la centrale denominata Cimitero e quella di Montepedriccio. Nuovi interventi sono già pianificati e verranno eseguiti nei prossimi mesi: tra questi, la centrale di pompaggio con annesso serbatoio nel comune di Mondaino.

Altre notizie
nominato il nuovo segretario

Cambio al vertice del Sap provinciale

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna