lunedì 17 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 23 ago 2018 11:53 ~ ultimo agg. 16:11
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per il senatore Marco Croatti e i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle a Misano le notizie sul nuovo polo commerciale “preoccupano ma non sorprendono. Cementificazione e politiche a favore della grande distribuzione organizzata, a scapito dei piccoli commercianti, sono ormai il marchio di fabbrica del Partito Democratico. Nella nostra provincia più che altrove. È evidente che una realtà commerciale come quella che vuole essere realizzata abbatterà le prospettive di guadagno dei piccoli commercianti del territorio. Come sempre accade in casi simili, la conseguenza sarà una scia di serrande abbassate.  E un saldo, in termini di occupazione, largamente negativo. Soprattutto per quel che riguarda la stabilità dei contratti.”

Quelle del sindaco Giannini per i pentastellati sono “Fantasiose previsioni ottimistiche, tipiche di chi deve giustificare una operazione che scontenta tutti. Che è stata imposta senza alcun confronto e alcuna concertazione.
Modalità usuale: quando gli interessi di grandi gruppi economici si scontrano con quelli dei cittadini non ci possono essere discussioni. I primi prevalgono sempre“.

Un invito specifico: “Se PD significa veramente partito democratico, il Sindaco Giannini indica una consultazione a livello comunale e lasci decidere ai misanesi se vogliono un nuovo polo commerciale oppure no“.

Il PD, per il Movimento 5 Stelle destinato a lasciare il governo cittadino alle prossime elezioni, “Lascerà una eredità fatta di cemento, centri commerciali e piccoli negozi chiusi“.

A firmare l’intervento con Croatti sono i consiglieri Matteo Piccioni, Fabio Gennari, Luca Gentilini e Emanuele Villa.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Redazione
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna