domenica 16 dicembre 2018
In foto: Carabinieri
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 16 ago 2018 14:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alle 3 di questa mattina i Carabinieri di Rimini, a seguito di segnalazione di un cittadino al 112, sono intervenuti in via Garibaldi dove una cittadina rumena 40enne, già nota alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, per guadagnarsi l’accesso ad un negozio di orto-frutta attualmente in disuso, ne aveva infranto la porta-finestra utilizzando un tombino. All’arrivo dei militari la donna è stata trovata all’interno del negozio mentre stava preparando un giaciglio di fortuna per dormire. Per giustificarsi ha detto di essere stata autorizzata dal proprietario e che, avendo trovato la porta chiusa, aveva rotto il vetro per poter guadagnare l’accesso. E’ stata denunciata per danneggiamento e invasione di edifici.

Alle 7 i militari hanno invece denunciato in stato di libertà per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale un 23enne di origini napoletane, in vacanza a Rimini. Il giovane, unitamente ad un gruppo di amici, dopo una serata trascorsa per i locali della riviera, è rientrato nell’appartamento preso in locazione per le vacanze. Come concordato con gli amici, avrebbe dovuto lasciare la struttura ad un altro gruppo di conoscenti che nel frattempo erano giunti a Rimini. Ma quando gli amici sono arrivati invitandolo ad andare via e liberare la stanza il giovane è andato su tutte le furie minacciandoli per poi rinchiudersi in una stanza. I vicini di casa, sentendo le urla e temendo che la situazione degenerasse, hanno contattato il numero di emergenza 112. Sul posto sono arrivati due equipaggi dell’aliquota radiomobile che, dopo essere entrati in casa, sono stati aggrediti dal ragazzo che veniva riportato alla calma con non poca difficoltà.

Notizie correlate
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna