martedì 11 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 2 minuti
ven 24 ago 2018 16:31 ~ ultimo agg. 16:31
Print Friendly, PDF & Email
2 min 143
Print Friendly, PDF & Email

Bar, pub e locali frequentati dai più giovani sono stati al centro durante l’estate di numerosi controlli da parte dei carabinieri di Novafeltria. “Abbiamo avuto la buona idea – racconta il Comandante della Compagnia, Capitano Silvia Guerrini – di impiegare i Carabinieri tirocinanti, giunti come rinforzo estivo” che, vista la loro giovane età si sono perfettamente integrati, in borghese, all’interno di locali frequentati da giovanissimi. “Si è evidenziata – spiega il comandante – una situazione di sostanziale rispetto, da parte degli esercenti del territorio, sulle norme che regolano il consumo di bevande alcoliche in Valmarecchia”.

Qualche comportamenti illecito è stato però rilevato. Ad esempio una sanzione amministrativa sarà notificata al gestore di un bar del centro di Novafeltria colto mentre serviva una birra ad un sedicenne, qualche sera fa. Mentre a Pennabilli, in centro storico, una pattuglia ha sorpreso un giovane ubriaco che molestava altri avventori, urlando e sbracciando tra la folla. Per una sanzione per ubriachezza, prima di essere affidato al padre.

Nel corso dell’estate sono comminate poi altre infrazioni legate all’abuso di alcol ed al mancato rispetto di orari di apertura. A Villa Verucchio il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Novafeltria, durante un controllo notturno presso un noto bar, ha accertato che l’esercente aveva omesso di interrompere la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito. Per lui una sanzione di 7.000 euro. La stessa sera, in una piadineria, un 39enne di Maiolo è stato denunciato per “manifesta ubriachezza in luogo pubblico mentre, un’altra serata un albanese è stato denunciato per aver dapprima minacciato i Carabinieri, per poi iniziare a ridere e offrirgli da bere, ballando in preda all’alcol.

A Novafeltria, i Carabinieri, intervenuti per una lite tra alcuni avventori di un bar, hanno sanzionato per ubriachezza uno dei due contendenti (un 42enne del posto) così come un 40enne rumeno, senza fissa dimora, colto per strada completamente ubriaco;

Infine a San Leo il Nucleo Radiomobile della Compagnia alle 4 di notte è intervenuto in un locale, poi sanzionato, nel quale la musica continuava a suonare a volume altissimo.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO