mercoledì 12 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 21 ago 2018 17:22
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 112
Print Friendly, PDF & Email

Una delibera d’urgenza la Regione Emilia Romagna ha accolto la richiesta di deroga al blocco dei prelievi ad uso irriguo presentata da Coldiretti. “Con questo atto, in vigore già da oggi – commenta il Presidente Coldiretti Rimini Giuseppe Salvioli – la Regione si è dimostrata responsabile e sensibile alle istanze dei tanti produttori agricoli del Riminese che chiedevano a gran voce di poter irrigare in un momento cruciale per il buon esito del ciclo produttivo di frutteti, kiwi, vigneti e colture ortive, istanze queste che Coldiretti, in totale solitudine, ha sostenuto con fermezza e tenacia a tutela dei propri associati”.

Una necessità, quella dell’approvvigionamento in deroga al Deflusso Minimo Vitale (DMV), peraltro già concesso nell’estate 2017, particolarmente avvertita soprattutto lungo l’asta del Marecchia e nei contesti non serviti dal Canale Emiliano Romagnolo o da altre fonti di approvvigionamento.

La delibera stabilisce che per accedere all’istituto della deroga al DMV, le aziende interessate debbano presentare alla Struttura Autorizzazioni e Concessioni (SAC) di Arpae territorialmente competente, apposita richiesta con allegata relazione che evidenzi come non sia possibile reperire la risorsa idrica da altre fonti. I nostri Uffici sono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO