martedì 18 dicembre 2018
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
ven 17 ago 2018 15:10 ~ ultimo agg. 15:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

In provincia di Rimini, al 30 giugno, si contano 2.488 imprese giovanili che costituiscono il 7,2% di quelle attive, in linea col dato regionale e inferiore a quello nazionale (9,3%). Lo evidenziano i dati Infocamere-Movimprese, elaborati dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio della Romagna. Rispetto a 12 mesi fa le imprese giovanili sono diminuite del 2,2%, calo inferiore a quello regionale e nazionale. Si tratta della diminuzione più contenuta a partire dal 2013.

I giovani imprenditori sono attratti in particolare da commercio (744 aziende), costruzioni (422) e alberghi e ristoranti (406). I tre settori presentano però un netto calo negli ultimi 12 mesi, rispettivamente del 9,4%, del 3% e del 5,8%. Gli incrementi più consistenti si registrano invece nel manifatturiero (131 imprese totali per una crescita del 6,5%) e soprattutto nelle attività di “Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese” che crescono addirittura del 15% e rappresentano uno dei settori con l’incidenza più alta di imprese giovanili (sul totale di quelle attive) insieme alla Attività finanziarie e assicurative.
Riguardo alla natura giuridica, prevalgono nettamente le imprese individuali (1.867), seguite dalle società di capitale (367) e di persone (223 unità). Le uniche in crescita sono però le società di capitale (+7,9%).
Quasi la metà dei giovani imprenditori è attivo nel comune di Rimini (46,1%), uno su dieci a Riccione (10,8) seguito da Bellaria (7,2), Santarcangelo (5,6%), Cattolica (5,6%) e Misano (4,6%). Ci sono poi Coriano (2,7%), San Giovanni In M. (2,0%), Morciano (2,5%), Verucchio (2,4%) e Novafeltria (1,9%).

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna