domenica 16 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 14 ago 2018 13:29 ~ ultimo agg. 13:48
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le manifestazioni e gli eventi che saranno ritenuti di interesse pubblico potranno essere esclusi dal pagamento del personale della polizia locale da parte degli organizzatori. A precisarlo con una nota, su un tema sollevato nelle scorse settimane anche dal sindaco Gnassi come delegato ANCI al turismo, è stata la Conferenza unificata stato-città che ha fatto così chiarezza su un punto della normativa entrata in vigore lo scorso anno che introduceva l’obbligo per il soggetto organizzatore del pagamento delle spese dei vigili per le “attività e iniziative di carattere privato”.

Definizione – ricorda l’Amministrazione Comunale di Rimini – che lasciava campo a diverse interpretazioni, che ha portato ad un’applicazione disomogenea da parte degli enti locali e che soprattutto ha rischiato di mettere in grande difficoltà gli organizzatori di eventi. A settembre l’Amministrazione recepirà la nuova formulazione della norma, andando a disciplinare la materia con un regolamento ad hoc: sarà il Comune quindi a valutare autonomamente l’esclusione dal pagamento per quelle manifestazioni connotate da interesse pubblico. Un passaggio necessario per Rimini, conclude l’Amministrazione, in considerazione dell’importanza della rete di piccoli e grandi eventi che sono parte integrante della proposta turistica della città.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Simona Mulazzani
Le proposte di Bimbiarimini

Le proposte di Bimbiarimini

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna