newsrimini.it

Coppa Italia. Rimini-Imolese 0-0. Biancorossi fuori

RIMINI-IMOLESE 0-0

IL TABELLINO
RIMINI (3-4-1-2): Scotti; Venturini, Brighi, Petti; Simoncelli (25’ st Viti), Variola (16’ st Montanari), Alimi (36’ st Serafini), Abdoul; Candido (16’ st Cecconi); Volpe (16’ st Buonaventura), Arlotti. A disp.: De Angelis, Nava, Buscè, Marchetti, Cavallari, Battistini, Badje. All.: Righetti.

IMOLESE (4-3-3): Rossi; Garattoni, Boccardi, Carini, Ciofi (10’ st Belcastro); Valentini (24’ st Gargiulo), Carraro, Bensaja (24’ st Saber); Lanini, Rinadi (10’ st Zucchetti), Jukic (32’ st Giovinco). A disp.: Zommers, Patrignani, Checchi, Tissone, Tattini, Rossetti, Mosti. All.: Dionisi.

Arbitro: Angelucci di Foligno.
Assistenti: Melchiorre di Orvieto e Pompei Poentini della sezione di Pesaro.

Ammonito: Variola.

Note. Spettatori: 500 circa. Corner: 5-4.

COMMENTO
Finisce senza reti la sfida di Coppa Italia di Serie C tra Rimini e Imolese. Le due matricole si sono ritrovate di fronte allo stadio “Morgagni” di Forlì e nessuna delle due formazioni è riuscita a prevalere sull’altra, nonostante diverse buone opportunità, sventate dai portieri. Per i biancorossi sono andati vicini al gol Candido nel primo tempo e Volpe, Buonaventura e Arlotti nella ripresa. Scotti ha salvato, nella seconda frazione, su Jukic e Carini.

Il Rimini chiude la sua avventura in Coppa a quota 1, avendo perso la prima gara con il Ravenna (che quindi è a quota 3). Deciderà la vincitrice del girone la partita tra Imolese e Ravenna.

Classifica: Ravenna 3; Imolese, Rimini 1.

LA NOTA DELL’IMOLESE
Finisce senza reti la prima partita in Coppa Italia di serie C dell’Imolese targata Dionisi. Sul campo di Forlì (allo stadio Romeo Neri si stanno ultimando i lavori per l’agibilità) va in scena un bel derby, che non trova né vincitori né vinti. Un pareggio che elimina il Rimini dalla Coppa, mentre l’Imolese si giocherà le proprie chance di passaggio del turno nella sfida col Ravenna di domenica 2 settembre, all’esordio stagionale al Romeo Galli.

In casa Imolese pochi cambiamenti rispetto all’ultima gara ufficiale: ci sono Garattoni e Lanini dal primo minuto, mentre Giovinco, Mosti, Saber e Gargiulo partono dalla panchina. Stessa sorte per Belcastro, ancora in fase di recupero dopo l’infiammazione al ginocchio che l’aveva tenuto fermo anche a Siena: al suo posto il giovanissimo Rinaldi. Al 9’ prima occasione del match: accelerazione bruciante di Lanini sulla destra, palla rasoterra in mezzo su cui si avventa Jukic, che però manca la deviazione vincente; sul proseguimento dell’azione, Bensaja scarica per Carraro, che prova a sorprendere Scotti fuori dai pali, ma il portiere riminese respinge. Partita molto maschia e
combattuta, con la fase centrale del primo tempo di marca Rimini. Al minuto 23 i biancorossi vanno vicinissimi al gol: azione personale di Alimi, che arriva al limite dell’area e spara col sinistro, ma Rossi è bravissimo a distendersi e a deviare in angolo. Passano 4 minuti e stavolta è Volpe a provarci col destro, ma la conclusione termina fuori di poco dopo una leggera deviazione. Al 30’ Jukic mette palla dietro per l’accorrente Valentini, il cui destro dal limite è respinto senza troppi affanni da Scotti. Pochi minuti e ci prova Lanini da fuori, senza però trovare lo specchio della porta.

La ripresa inizia con un brivido per i rossoblù: gran palla in profondità di Simoncelli per Volpe, ma Rossi è bravissimo in uscita a non farsi superare dall’attaccante avversario e ad evitare l’1-0 biancorosso. All’11’ doppio cambio rossoblù: fuori Rinaldi e Ciofi, dentro Belcastro e Zucchetti. Al 15’ Bensaja imbuca per Lanini, ma la deviazione dell’ex Juventus non inganna Scotti. Il portiere riminese è protagonista un minuto dopo su Jukic, trovato splendidamente da Belcastro. Sul corner seguente, grande stacco di Carini, ma Scotti si salva ancora. Ci prova anche il Rimini, che sfiora il vantaggio col neo-entrato Cecconi, ma Rossi è ancora decisivo in uscita. Mister Dionisi dà spazio anche agli esordienti: dentro Gargiulo, Saber e Giovinco, ma è il Rimini ad avere la doppia chance per il vantaggio, prima con Buonaventura da fuori, poi con il tentativo di Arlotti, ma in entrambi i casi Rossi è prodigioso. Dall’altra parte bella combinazione Belcastro-Gargiulo, ma il sinistro del numero 10 non impensierisce Scotti. È l’ultima emozione del match: finisce 0-0 a Forlì.

Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «Sono soddisfatto, è stata una prestazione positiva. Entrambe le squadre hanno provato a fare la partita, magari in modo diverso: noi più ragionato, loro più diretto. Credo comunque che sia Imolese che Rimini abbiano provato a vincere, il risultato credo sia giusto. Potevamo essere un po’ più incisivi davanti, ma chiaramente stiamo inserendo tanti nuovi ragazzi, alcuni dei quali ancora non al meglio. Cercheremo di vincere domenica col Ravenna per qualificarci al turno successivo».