Coppa Emilia. Bis di Zaghini, eurogol di Casadei: l’Athletic supera il Miramare

athletic

in foto: Casadei e Zaghini (foto Giuseppe Miele)

ATHLETIC POGGIO-MIRAMARE 3-2

IL TABELLINO
ATHLETIC: Montagna, Fornino (19′ st Pagliarani), Cupioli, Casadei, De Paoli, Campanelli, Bernucci (21′ st Depaoli), Succi (30′ st Bartolini), Zaghini, Astolfi (44′ st Carichini), Manfroni (35′ st Fontana). A disp.: Teodorani, Cameli. All. Damato.

MIRAMARE: Pelliccioni, Bonucci, Amadori, Hoffer (39′ st Cacioli), Bernardi, Obeng (16′ st Biagetti), Asioli, Molari, Montanari (33′ st Paoloni), Fabbri, Sulpizio (28′ st Accursi). A disp.: Favarelli, Gorizia, Zaghini. All. Morolli.

Ammoniti: Hoffer, Asioli, Amadori, Bernucci, Cupioli.

Reti: 1′ pt Fabbri, 46′ pt (rig.) e 35′ st (rig) Zaghini, 12′ st Casadei, 38′ st Asioli.

Arbitro: Rossi di Cesena.

CRONACA E COMMENTO
Esordio stagionale vincente per l’Athletic che nella prima gara della Coppa Emilia ha battuto col punteggio di 3 a 2 il tosto Miramare. Tra le mura amiche la compagine arancioazzurra è quindi stata in grado di ottenere un successo importante, soprattutto alla luce di come è maturato. Infatti Succi e compagni sono andati in svantaggio dopo neanche un minuto di gioco, ma la formazione spavalda ed offensiva schierata da Damato è poi riuscita a ribaltare il risultato con una prova convincente, durante la quale non ha mai smesso di costruire e macinare gioco. Tra le note più che liete le prestazioni dei fuori quota utilizzati dall’allenatore bernese cioè Montagna, Cupioli, Bernucci, Astolfi, Depaoli, Carichini e Fontana: segnali certamente positivi per il proseguimento della stagione. A siglare le reti del sorpasso i più esperti Zaghini, grazie ad una doppietta su rigore, e Casadei, con un gol strepitoso.

La gara. Dopo un minuto il Miramare passa già in vantaggio. Sulpizio si invola sulla destra e cerca Fabbri, che a due passi dalla porta non può sbagliare (0-1).
Due minuti dopo l’Atheltic prova a reagire con l’affondo di Astolfi che, dalla linea di fondo, la butta in mezzo ma Bernucci si accentra troppo.
Al nono grande occasione per i padroni di casa. Zaghini conquista una punizione sulla destra. Casadei non calcia benissimo ma Depaoli è abile nel recuperare palla dalla parte opposta per poi rimetterla nel mezzo. Manfroni la stoppa, prova a girarsi, ma poi serve Bernucci che da dentro l’area calcia a botta sicura: la palla è destinata in fondo alla rete ma un difensore ci mette la schiena e salva il risultato.
Al 17esimo Obeng serve Molari che, da fuori area, calcia alto.
Cinque minuti più tardi gli arancioazzurri sfiorano il pari. Dalla destra Bernucci sfoggia un cross al bacio per la testa di Zaghini che incorna, ma la sfera termina di poco a lato.
Alla mezz’ora spettacolare azione dei bernesi. Manfroni allarga per Bernucci che stoppa bene e, dal limite dell’area, rientra sul sinistro trovando una conclusione troppo centrale per impensierire Pelliccioni.
Al 33esimo altra opportunità per gli uomini di Damato: cross di Cupioli per Zaghini che impatta di testa, ma la palla finisce alta.
Durante il primo minuto di recupero l’Atheltic pareggia. Devastante azione di Manfroni sulla destra, abile nel saltare un uomo in scioltezza e nel buttarla in mezzo per Zaghini che viene atterrato. L’arbitro indica il dischetto e lo stesso Zaghini si incarica della battuta, spiazzando il portiere (1-1).

Al primo minuto della ripresa i bernesi sprecano. Bernucci serve Manfroni che da ottima posizione calcia su Pelliccioni.
Il vantaggio dei padroni di casa però è solo ritardato ed arriva al 12esimo. Manfroni dalla destra inventa un cross delizioso per Casadei: il mediano romagnolo trova una meravogliosa girata di destro che si infila nell’angolino basso alla sinistra del portiere (2-1).
Al 34esimo capolavoro difensivo del neo entrato Depaoli che cattura una palla nella sua area di rigore e fa scattare il contropiede arancioazzurro, cavalcando e servendo poi sulla destra Astolfi. Il giovane trequartista bernese salta un uomo e penetra in area dove viene atterrato guadagnando un penalty. Dal dischetto ancora Zaghini gonfia la rete (3-1). Sembra una gara dall’esito segnato, ma al 38esimo l’Athletic non è attento sull’assist di Bonucci per Asioli che trafigge il portiere (3-2).
Un minuto più tardi il Miramare va ad un passo dal pareggio ma Montagna compie un’uscita bassa provvidenziale, che toglie la palla dai piedi del solitario centravanti avversario.
Negli ultimi dieci minuti di gioco i padroni di casa sfoggiano una matura gestione del gioco, lucidità e solidità: quanto basta per mettere in ghiaccio la vittoria. Finisce 3 a 2.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454