venerdì 14 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 2 minuti
gio 9 ago 2018 19:15
Print Friendly, PDF & Email
2 min 400
Print Friendly, PDF & Email

Con un nuovo intervento il senatore riminese Marco Croatti difende ulteriormente l’emendamento “della discordia”, quello che prevede anche il rinvio dei finanziamenti del bando per le periferie. “Non è in discussione il finanziamento dei progetti sul bando per le periferie”. La procedura attuata dal precedente governo era illegittima, ribadisce, e con l’emendamento si è evitato il rischio di cantieri bloccati da ricorsi e denunce.


L’intervento di Marco Croatti:

Non è in discussione il finanziamento dei progetti sul bando per le periferie. Il Governo è dovuto intervenire per dare attuazione ad una sentenza della Corte costituzionale che aveva rimarcato come la procedura messa in campo dal PD e dal precedente Governo fosse totalmente illegittima. Non abbiamo bloccato i fondi per le periferie: i fondi alle periferie sono sbloccati da quell’emendamento e riguardano tante città italiane. Il nostro è un emendamento di buon senso, che rispetta una sentenza della Corte costituzionale e che è stato votato all’unanimità anche dalle opposizioni che ci stanno attaccando. La norma quindi sblocca fondi per i Comuni.

E’ stata data la possibilità di utilizzare l’avanzo delle Amministrazioni e questo può finalmente sbloccare i fondi dopo anni di austerità. Per tutti i Comuni saranno a disposizione 140 milioni di euro per l’anno 2018, 320 milioni di euro per l’anno 2019, 350 milioni di euro per l’anno 2020 e 220 milioni di euro per l’anno 2021.

Siamo davanti alla solita strumentalizzazione in cui si accusa questo Governo di tagliare i fondi alle periferie quando, invece, noi stiamo agevolando l’utilizzo di questi fondi e rispettando la sentenza della Corte costituzionale. E siccome quelli di prima non l’hanno rispettato, oggi ci dobbiamo mettere noi una toppa, per non andare incontro a ricorsi e denunce con i cantieri aperti, come spesso accade.

Con questo, come per tante altre cose, il Governo è dalla parte dei Sindaci e sbloccheremo i fondi. Questa norma serve proprio per andare incontro realmente alle loro esigenze. Ora, le cose sono due: persone disinformate oppure sapevano benissimo che in seguito alla sentenza numero 74/2018 della Corte costituzionale, in riferimento ai fondi da destinare alle periferie, c’erano da rivedere diversi aspetti.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna