mercoledì 12 dicembre 2018
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
mer 29 ago 2018 13:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 106
Print Friendly, PDF & Email

In provincia di Rimini, al 30 giugno 2018, si contano 25.460 persone che possono vantare una carica attiva di amministratore d’impresa. Di queste il 27,5% sono donne (la media dell’Emilia-Romagna è un punto percentuale più alta) e il 6,9% non è italiano (dato superiore a quello regionale e nazionale). Numeri in crescita, anche se di poco, nel medio periodo in entrambi i casi: nel 2013, ad esempio, l’incidenza di amministratici era sotto il 27% mentre quella di non italiani era del 6,2. Guidare un impresa si conferma, a Rimini come nel resto d’Italia, un compito non adatto ai giovani: il 61% è infatti over 50 e negli ultimi 5 anni il dato è considerevolmente aumentato visto che nel 2013 gli ultra 50enni erano “solo” il 51,4%. Gli over 50 la fanno da padroni nelle attività immobiliari (75,4%) e nelle attività finanziarie (73,3%) mentre nei servizi resta un maggior margine di manovra per i più giovani (comunque sotto al 50%). Un dato, spiegano i ricercatori, connesso all’invecchiamento progressivo della popolazione e all’incremento dell’indice di vecchiaia.

Questo in sintesi è quanto emerge dall’analisi, elaborata dall’Ufficio Studi della Camera di commercio della Romagna.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO