martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
sab 18 ago 2018 10:56 ~ ultimo agg. 19 ago 12:26
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

essere prenotabile on-line. Una vera e propria truffa ai danni dei clienti a cui ha messo fine la polizia municipale di Rimini su segnalazione della Associazione Albergatori. Il controllo effettuato dalle agenti ha confermato che la struttura di Rivazzurra era in effetti ormai chiusa. E proprio mentre la Polizia Municipale era impegnata nel sopralluogo si è imbattuta in una famiglia francese di quattro persone che aveva purtroppo prenotato tramite on line una camera nell’albergo. Oltre ad attivarsi presso i maggiori siti di prenotazione on line per far rimuovere la struttura da quelle disponibili, le agenti si sono impegnate a trovare una stanza ad un prezzo simbolico alla famiglia truffata che ha trovato ospitalità grazie alla sensibilità della titolare dell’hotel Alfredo’s, la signora Paola Montebelli.

Una vicenda su cui continueremo a tenere alta l’attività di vigilanza – ha detto l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaadproseguendo nelle indagini per arrivare ai colpevoli. Riteniamo infatti quello delle truffe on line un fenomeno su cui, specie nel settore delle prenotazioni alberghiere, sia necessario produrre il massimo sforzo per evitare che comportamenti criminosi possano incidere sulla fiducia dei clienti e sulla reputazione di luoghi proprio come i nostri che, proprio con l’evoluzione del sistema delle prenotazioni on line legato alla vacanza, sta vivendo un fortissimo sviluppo di cui non può far a meno. Un ringraziamento sia alle operatrici della Polizia locale che sono intervenute con professionalità, sia alla titolare dell’Hotel Alfredo’s per la sensibilità dimostrata.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna