domenica 24 febbraio 2019
In foto: un aereo al Fellini (Newsrimini.it)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 10 ago 2018 18:35 ~ ultimo agg. 11 ago 15:42
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nel mirino della consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Raffaella Sensoli c’è ancora AiRiminum. Il flusso passeggeri dell’aeroporto Fellini di Rimini è oggetto di un’interrogazione presentata in Regione dalla Sensoli che parla addirittura di “gestione disastrosa da parte di AiRiminum” e di “assenza di qualsivoglia prospettiva industriale”.

“Nel giugno del 2014, in piena crisi economica – scrive la consigliera – erano 66.077 i passeggeri in transito all’aeroporto riminese, gestito in quel momento, in via transitoria, dall’Aeroclub locale per garantire la sopravvivenza dello scalo dopo il disastro del fallimento di Aeradria. Nel giugno 2018, sotto la gestione di AiRiminum, che tre anni fa si è aggiudicata il bando emanato da Enac, i passeggeri in transito al Fellini sono stati 47.876, vale a dire il 28% in meno.

Per questo Raffaella Sensoli chiede alla Giunta regionale “se intenda intervenire sul governo e su Enac affinché sia avviata una verifica degli impegni contrattuali alla base dell’affidamento ad AiRiminum dell’aeroporto Fellini e dei contenuti del progetto con il quale la società ha vinto l’appalto”. Inoltre, domanda all’esecutivo regionale “se si intenda intervenire presso gli organi di vigilanza preposti (Ausl, Arpae, etc) al fine di verificare il rispetto delle norme in materia di lavoro e di sicurezza (sul lavoro e per i passeggeri) nello scalo riminese”. Infine, chiede chiarimenti in merito all’ipotesi “di interventi infrastrutturali da realizzare anche con il contributo della Regione per rilanciare l’aeroporto di Rimini”.

Altre notizie
nominato il nuovo segretario

Cambio al vertice del Sap provinciale

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna