domenica 16 dicembre 2018
In foto: un rinvenimento di merce
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 4 ago 2018 12:31 ~ ultimo agg. 15:10
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati una ventina gli agenti della Polizia Municipale impegnati ieri sera nelle attività di presidio e controllo del territorio del Comune di Rimini.

Il personale del Distaccamento di Viserba si è concentrato sull’abusivismo commerciale: per tutta la sera gli agenti si sono spostati in auto e in moto lungo l’asse del lungomare nord, soffermandosi sulle zone dove abitualmente si riscontra la presenza di venditori non regolari. Il servizio ha portato ad una decina di rinvenimenti e al sequestro di merce esposta per la vendita senza autorizzazione.

Il personale della Polizia municipale impegnato nella zona sud della città ha tutelato in particolare il decoro urbano. A Miramare gli agenti in abiti civili hanno eseguito 25 controlli negli esercizi commerciali della passeggiata accertando nove violazioni al regolamento comunale per la valorizzazione dell’offerta commerciale sul territorio. In particolari gli agenti hanno verificato la non corretta esposizione della merce: magliette, costumi, giochi, appesi alle tende o ai battenti delle porte, alle insegne e in certi casi anche posati per terra.

Comportamenti non conformi al regolamento comunale che disciplina l’utilizzo del fronte dei negozi – ricorda l’Amministrazione Comunale – stabilendo una serie di norme, pensate per evitare fenomeni di degrado nei viali del commercio derivanti da un uso disordinato degli spazi. Il regolamento ad esempio vieta “l’esposizione della merce mediante affissione o sospensione su elementi architettonici e serramenti mobili”, vieta di appendere merce ad alberi, pali o insegne e ancora di appoggiare i prodotti destinati alla vendita direttamente al suolo. Il regolamento prevede sanzioni amministrative pecuniarie fino ad un massimo di 600 euro.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna