venerdì 18 gennaio 2019
In foto: i Carabinieri sul posto
di Redazione   
lettura: 1 minuto 2.907 visite
mer 18 lug 2018 12:10 ~ ultimo agg. 19 lug 13:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 2.907
Print Friendly, PDF & Email

In un allevamento di animali allestito abusivamente in un fondo agricolo sul colle di Covignano e in pessime condizioni igienico-sanitarie, sono stati droga e armi detenute illegalmente, tra cui due pistole e un fucile con matricola abrasa. A scoprirli i Carabinieri di Riccione e della Tenenza di Cattolica, insieme ai Carabinieri Forestali di Rimini, che hanno arrestato tre componenti di un nucleo familiare, padre, madre e figlia 17enne, originari del napoletano e residenti a Rimini. L’allevamento ospitava anche 22 cani pitbull, alcuni dei quali feriti o vittime di mutilazione, un esemplare di tartaruga Testudo Greca e un maialino Minipig detenuti senza le necessarie autorizzazioni. I cani sono stati affidati ai canili locali, la tartaruga e il maialino al Centro Recupero Animali.

Le accuse sono di detenzione di droga ai fini di spaccio, maltrattamento di animali e detenzione di armi clandestine oltre che di diverse violazioni amministrative. Il padre e la madre sono nelle case circondariali di Rimini e Forlì, la figlia minore è a Bologna. Sequestrato un chilo e mezzo di marijuana. L’indagine è partita da alcune segnalazioni dalla zona di Covignano.

Icaro Tv. Armi, droga e animali maltrattati, operazione dei Carabinieri

Notizie correlate
di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna