lunedì 24 febbraio 2020
menu
Eventi Rimini

Al Grand Hotel seconda edizione di Sport & Memoria

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 27 lug 2018 13:17 ~ ultimo agg. 28 lug 10:56
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Info & Prenotazioni: 375 5188295

L’Associazione Alzheimer di Rimini, giunta al 25esimo anno di vita, e i ragazzi del sito sportivo Sportellate.it, decidono per il secondo anno consecutivo di unire le proprie forze. Un anno dopo il successo della prima edizione, venerdì 14 settembre 2018 al Grand Hotel di Rimini torna infatti “Sport & Memoria“. L’obbiettivo dichiarato è sempre quello: farsapere di più su una malattia molto diffusa come l’Alzheimer e sostenere l’attività che l’Associazione Alzheimer svolge sul territorio per dare aiuto alle famiglie.
La serata seguirà il format dello scorso anno: si avvierà con una cena conviviale condita da buona
musica e proseguirà con un dibattito ed un confronto con ospiti prestigiosi del mondo dello sport come Simone Sabbioni, Adrian Ricchiuti e tanti altri che verranno svelati nelle prossime settimane.

Insieme a loro ci sarà per certo ilProf. Rabih Chattat, uno dei massimi esperti mondiali di psicologia
medica e membro dell’Alzheimer Europe, nonché professore associato del dipartimento di Psicologia Clinica dell’Università di Bologna. Col prof. Rabih Chattat si rifletterà su questa malattia tanto devastante quanto comune e per questo troppo spesso sottovalutata. In particolare, il professore concentrerà il proprio intervento sull’importanza della prevenzione anche con un riguardo ad un morbo, come quello dell’Alzheimer, dove non esistono certezze.
Per chi vorrà, ci sarà anche la possibilità di partecipare alle 18 ad una conferenza stampa con piccolo rinfresco (che si terrà in Sala Marconi di fronte al Grand Hotel) intitolata “Alzheimer: una minaccia e una sfida. Protagonisti della propria situazione”, con moderatore lo stesso Chattah.

L’Associazione Alzheimer è nata nel 1993 e nel corso degli anni si è trasformata da semplice aggregazione di familiari di malati, in associazione che partecipa a più progetti rivolti all’aiuto dei caregivers sul territorio provinciale. Attualmente conta su 25 volontari, presidia il territorio con sedi nelle quali accogliere le famiglie, circa 1000 lo scorso anno.
Le demenze sono un gruppo di malattie complesse caratterizzate da una riduzione delle prestazioni cognitive tale da interferire con le abituali attività lavorative e sociali del paziente.La malattia di Alzheimer è la forma più frequente di demenza. Si tratta di un processo degenerativo che distrugge progressivamente le cellule cerebrali e colpisce, si stima, circa 36 milioni di persone nel mondo e un milione in Italia, con una netta prevalenza delle donne a causa della loro maggior aspettativa di vita.
Per quanto riguarda la provincia di Rimini, Il numero di persone affette da demenza senile in provincia di Rimini può essere stimato in oltre 4.500.

Rispetto a questi numeri, la malattia di Alzheimer rappresenta circa il 60-70 per cento, per cui si può
stimare di avere circa 300 nuovi casi l’anno e circa tremila persone affette dalla patologia.

L’Associazione Alzheimer e i responsabili di Sportellate ringraziano intanto per il sostegno alla serata: Technogym, Focchi, UnipolSai, Procopio Assicurazioni, Cad Sati, Walter Grossi srl, Hotel Villa Rosa Riviera, Brandina e il Comune di Rimini per aver patrocinato l’iniziativa.

Altre notizie
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna