17 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Microaree. Il comitato ProRimini risponde a Lisi e Vanni Lazzari

AttualitàRimini

8 giugno 2018, 17:52

Microaree. Il comitato ProRimini risponde a Lisi e Vanni Lazzari

in foto: uno striscione a Viserba

Sul tema del campo di via Islanda e del progetto delle microaree il comitato ProRimini replica al vicesindaco di Rimini Gloria Lisi e al segretario del PD comunale di Rimini Alberto Vanni Lazzari (vedi notizia): dietro la delibera di giunta si nasconde ben altra storia rispetto alla versione dell’Amministrazione Comunale, spiega il comitato che continua a lamentare la mancanza di confronto.


L’intervento del comitato ProRimini:

1) La reponsabilità del campo di Via Islanda è ascrivibile esclusivamente a quei soggetti che, anzichè accedere ed usufruire dei notevoli strumenti assistenziali offerti dalla nostra città, hanno invece cresciuto in quel luogo i loro figli, mantenendovi anche congiunti anziani e disabili. Il tutto con il concorso dell’amministrazione che, in trent’anni, nulla ha fatto se non continuare a sostenere spese senza ottenere alcun risultato sotto il profilo della sottrazione degli occupanti dal degrado e dall’emarginazione sociale.
2) La politica locale e l’amministrazione che ne è sua espressione, su questo tema, dovrebbero iniziare a raccontare ai cittadini la verità, invece mascherata dal tono e dal contenuto della delibera di Giunta appena emanata.
La verità è che il progetto delle microaree destinate alla comunità sinti, è in auge sin dal 2011, e non dal 2016, con conseguente processione dei vari esponenti del Partito Democratico presso l’Ufficio dell’ex assessore Biagini per chiedere di non collocarle nei loro bacini elettorali.
Il criterio adottato per l’individuazione delle aree è stato quello della minor perdita possibile di consensi, con il conseguente tentativo di applicare il principio del divide et impera tra i residenti dei vari quartieri.
Questa preoccupazione è stata continuamente confermata dalla cronaca locale sulle discussioni intercorse tra il vicesindaco ed i diversi circoli del PD, e con l’ultima diatriba tra gli esponenti PD di Orsoleto (Corazzi) e Viserba (Morolli).
Considerando poi che il Partito Democratico, salvo un isolato caso, si è sempre rifiutato di aderire agli inviti a partecipare agli incontri con la cittadinanza ed affrontare discussioni sui contenuti del progetto e sulle sue criticità normative, sono inaccettabili le liquidatorie dichiarazioni rilasciate dal segretario PD Vanni Lazzari, che oggi ha la pretesa di prendersi persino il merito della riduzione delle famiglie destinate nelle microaree, contraddittoriamente evidenziando “il risultato” del progetto nell’aver collocato quattro famiglie in abitazioni convenzionali.
Se il progetto è stato parzialmente rivisto è solo merito dei cittadini che, da due anni, hanno fermamente contestato lo stesso, inutilmente chiedendo di contribuire effettivamente alla sua stesura, come previsto dalla Strategia Nazionale che la Giunta ha recepito in modo erroneo, presbite e parziale.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454