mercoledì 23 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
mar 5 giu 2018 13:23 ~ ultimo agg. 6 giu 10:14
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Col passaggio del negozio Mercatone Uno di Cerasolo (insieme ad altri 12 del Gruppo) alla società Cosmo, che detiene il marchio Globo, sono a rischio numerosi posti di lavoro. Proprio ieri (lunedì) le lavoratrici del punto vendita hanno incontrato il sindaco di Coriano Domenica Spinelli manifestando grande preoccupazione per il loro futuro. Nel nuovo negozio Globo che sostituirebbe quello Mercatone che si affaccia sulla consolare per San Marino troverebbero posto solo 4 dei 32 dipendenti che sarebbero da reintegrare. Numeri emersi in un incontro interlocutorio tra azienda e parti sociali e confermati dai sindacalisti Massimiliano Gabrielli di CGIL-Filcams e Luigi D’Alessandro della CISL nell’incontro convocato in mattinata dal sindaco Spinelli. “Ho chiesto un incontro urgente alla Regione nella persona dell’Assessore Palma Costi – spiega –, che ho sentito telefonicamente già nella giornata di ieri, per affrontare il caso unico ed anomalo che si presenta nella nostra provincia. Alla Regione ho proposto di convocare al tavolo anche le aziende interessate alla trattativa per poter rendere subito utile il confronto.” I sindacati incontreranno nuovamente l’azienda intorno a metà giugno per intavolare una trattativa: sul piatto anche la possibilità di verificare la presenza di lavoratori vicini all’età della pensione da accompagnare magari tramite l’uso di ammortizzatori sociali.

Gli altri 55 negozi del Gruppo (compreso quello di Rimini Nord) andranno invece alla Shernon Holding che acquisirà anche il marchio, la logistica e la sede garantendo la continuità dell’attività e dell’insegna Mercatone Uno. A livello occupazionale il punto vendita di Rimini Nord si trova in una situazione più tranquilla. A trattative ancora da avviare, gli esuberi sarebbero 3/4.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna