mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 9 giu 2018 13:07
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il 14 giugno scioperano i lavoratori in appalto MARR Romagna. La politica di esternalizzazioni e appalti messa in atto da tempo, spiegano in maniera congiunta Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, ha generato un pesante peggioramento delle condizioni dei lavoratori coinvolti a fronte di un andamento dell’azienda che nel 2017 ha raggiunto un utile netto di 65,5 milioni di euro. Oggi sono i circa 80 lavoratori occupati nell’appalto MARR Romagna assunti dalla ditta Onebusiness a chiedere che venga rispettato il verbale di accordo siglato lo scorso 8 marzo che prevedeva, tra l’altro, il rispetto del CCNL Multiservizi per i primi tre mesi e in seguito l’applicazione del CCNL Merci Logistica. L’azienda però avrebbe deciso di non dare seguito agli impegni proponendo qualche aggiustamento alle attuali condizioni contrattuali. Proposte ritenute insufficienti dalle parti sociali. I lavoratori hanno già chiesto da tempo un incontro a MARR, su cui grava la responsabilità dell’appalto, ma finora non hanno avuto risposta e hanno deciso quindi di mobilitarsi.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna