Angels Santarcangelo. Risultati storici per il settore giovanile

BasketSantarcangelo Sport

2 giugno 2018, 15:22

angels

in foto: (foto Alfio Sgroi)

Rinnovando ancora una volta l’invito a tutti i tifosi a venire questa sera a Gara1 della Finalissima PlayOff valida per la promozione in Serie C Gold, la Società Basket Santarcangelo vuole sottolineare alcuni risultati del Settore Giovanile di quest’anno, la linfa della nostra pallacanestro e il nostro orgoglio.

La Società ci tiene ad evidenziare quattro percorsi in particolare che ancora sono nel pieno del loro momento decisivo.

Il primo e il più lampante è proprio il raggiungimento della finale della C Silver contro Novellara, con la Prima Squadra composta da 10 ragazzi su 13 del Settore Giovanile Angels. L’allenatore ovviamente è il nostro super Massimo Bernardi.

L’Under 18 Elite allenata da Massimo Bernardi è in semifinale regionale e si giocherà la finale con una tra Cento e Fidenza sabato 9 giugno.

L’Under 16 Elite allenata da Marco Miriello è in finale regionale contro Riccione domenica 3 giugno alle 19.30 alla palestra Carim.

L’Under 14 Elite di Marco Di Nallo è in semifinale regionale e si giocherà la finale contro San Lazzaro in una doppia sfida: Gara1 al PalaSGR martedì 5 giugno e Gara2 a San Lazzaro giovedì 7 giugno.

Risultati che riempiono d’orgoglio la Società e che rappresentano ancora una volta il frutto della scelta di puntare e far divertire i ragazzi con allenatori di altissimo livello. Una scelta che ricade ovviamente sul lato della formazione cestistica, ma anche valoriale per la vita di tutti i giorni. Divertimento, sogni da realizzare e passione. Queste sono le parole chiave, mission per il nostro settore giovanile.

Siamo andati a trovare i tre allenatori che hanno portato insieme al proprio staff questi ragazzi ai suddetti risultati straordinari…

Le parole di Massimo Bernardi, allenatore sia della Prima Squadra in C Silver sia dell’Under 18 Elite:
“Devo ringraziare in primis la Società per questo percorso, sempre presente e che punta tanto sui giovani. Per quanto riguarda la squadra è un gruppo di lavoro ottimo. Voglio ringraziare subito il mio staff: Franco Ferroni che ha svolto un lavoro fondamentale sia in campo, sia al video. Poi Cristian Tomassini, Gianluca Sacchetti. Abbiamo vissuto come una famiglia vera. Per quanto riguarda i ragazzi sono super. Le esigenze da parte mie sono state alte e loro ci hanno creduto tutti, la squadra è migliorata, sono migliorati i singoli. Molti facevano per la prima volta questo campionato e li abbiamo portati per la prima volta ad essere protagonisti, in particolare i classe 1996, i classe 1998 e anche i 1993 e 1994. Stanno migliorando tanto, ma nella vita non si smette mai di migliorare e i ragazzi lo sanno bene.
Per quanto riguarda l’Under 18 voglio ringraziare Riccardo Badioli che è un grandissimo allenatore e una bellissima persona. Lo conoscevo, ma è stato ancora più un piacere conoscerlo al mio fianco. Per quanto riguarda i ragazzi sono tutti miglioratissimi. Se penso all’anno scorso quando li presi per i primi allenamenti e l’altro giorno lo pensavo tra me e me e poi con Riccardo mentre stavamo facendo un allenamento super intenso, ma anche come evoluzione dei singoli e anche della qualità del gioco espresso, abbiamo fatti degli enormi passi avanti. Siamo arrivati primi nella prima fase e primi nella seconda fase. Ci siamo qualificati per la Final Four regionale insieme a Novellara, Cento e Fidenza. Abbiamo raggiunto un risultato di squadra notevole. Tutti i ragazzi sono migliorati e ce n’è qualcuno veramente interessante. Sono ragazzi che vanno a scuola e hanno tanti impegni e anche con le nostre esigenze hanno portato avanti un ottimo sviluppo anhe dal punto di vista fisico con Cristian Tomassini. Hanno capito benissimo cos’è l’impegno, il sacrificio, il divertimento e l’umiltà. Non tutti magari diventeranno giocatori professionisti, ma se seguiranno questi valori saranno dei fruitori di basket di livello assoluto.”

Le parole di Marco Miriello dell’Under 16 Elite:
“È stata una stagione incredibile. Devo ringraziare la società, il mio staff con Marco Di Nallo e Cristian Tomassini per un annata strepitosa. Siamo arrivati secondi nella prima fase e primi nella seconda fase nonostante le difficoltà dettate principalmente dal carico di studio che i ragazzi, giustamente, hanno dovuto sopportare. Il basket come sempre dico è una valvola di sfogo dagli impegni di tutti i giorni e i ragazzi nonostante tutto hanno avuto la forza di arrivare fino in fondo e questo è un merito grandissimo da attribuir loro. Poi parlando dell’annata sono molto contento perché sono migliorati tutti, tecnicamente, tatticamente e mentalmente. Abbiamo lavorato duro da metà agosto ad oggi. E siamo ancora tutti uniti come le prime settimane. Questo ti fa capire che è un bellissimo gruppo fatto da bravissimi ragazzi. Abbiamo fatto esperienze che ci hanno fatto crescere anche con squadre estere e per questo ringrazio la società per le opportunità. Ora ci giochiamo tutto domenica. dobbiamo dare il 150 per cento per il gruppo, per la squadra per raggiungere questo risultato che può darsi che non passi più per questi ragazzi. Sarebbe una soddisfazione enorme per i ragazzi, per me e per la società. Bisogna sacrificarsi per i compagni, dare il massimo, concentrati e dare tutto perché se dai tutto non hai rimorsi. In partite come queste non devi avere rimorsi e non devi mai tirarti indietro. Bisogna fare le cose con grande autostima e grande aggressività. Se non si fa questo si rischia di andare in difficoltà. Dobbiamo aggredire la partita fin da subito e, sapendo che loro sono una squadra molto fisica, bisogna lottare sempre e comunque. Noi ci stiamo allenando bene e vogliamo arrivare all’obiettivo finale che sarebbe il massimo coronamento di una bellissima stagione e il giusto premio per questi ragazzi. Siamo pronti!”

Le parole di Marco Di Nallo dell’Under 14 Elite:

“Sono arrivato qui a Rimini e Santarcangelo con il gruppo 2004 che arrivava da una stagione non brillante, avevano vinto 6 partite su 20. Il gruppo aveva poca fiducia e poca consapevolezza dei propri mezzi. Secondo me era comunque un buon gruppo quindi io fin da subito ho avuto molta fiducia e gliel’ho trasmessa. Ho lavorato molto sulla mentalità e sull’approccio. Io propongo una pallacanestro molto aggressiva con raddoppi e pressione a tutto campo. Loro hanno risposto con grande dedizione e disponibilità fin dal primo allenamento al 100% delle loro possibilità e i risultati si sono visti. È chiaro che sia la crescita tecnica del singolo e del gruppo è evidente. Sono sicuramente contento. Il merito è da una parte dei ragazzi che hanno messo un’intensità incredibile in tutti i 40 minuti di tutto l’anno. Io gliela posso anche proporre, ma sta a loro farlo e loro lo hanno fatto. Merito e onore a loro. Merito però va anche alla Società e a Paolo che mi hanno messo nella condizione di lavorare al meglio, quindi il merito è sia dei ragazzi sia della società. Il merito o la fortuna che mi posso attribuire è di essere la persona giusta, al momento giusto nel posto giusto, o meglio merito di Paolo che mi ha messo lì. Adesso abbiamo la semifinale con la BSL San Lazzaro. Mi farebbe piacere se ci fossero tifosi martedì alle 18.00 al PalaSGR. Loro sono strafavoriti, hanno vinto l’anno scorso e sono allenati dal guru Sanguettoli, leggenda vivente delle giovanili, hanno ragazzi talentuosi e più fisici. Ma noi dimostreremo di dare il nostro meglio per poter provare a giocarcela con loro e far bella figura. Un anno comunque molto positivo e sono veramente contento di aver avuto questa squadra. Ora forza tutti e andiamo a giocarcela!”

Gli allenatori sono quelle persone che oltre a darti i dettami tecnici e tattici, sono quelli che ti insegnano i valori che dovranno riverberarsi nella vita. Crescere sportivamente è importante. Imparare a vivere è fondamentale. E Massimo, Miro e Marco come tutti gli allenatori Angels che ogni giorno dedicano parte della propria vita a formare i ragazzi hanno questa prerogativa. Che viene dal cuore. E la Società Basket Santarcangelo in collaborazione con Insegnare Basket Rimini che tiene tantissimo all’educazione dei giocatori e giocatrici che un giorno diventeranno uomini e donne sceglie i propri allenatori in base a queste caratteristiche. Valore tecnico e valore umano.

Cristian Tartaglia
Addetto Stampa Angels Santarcangelo

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454