A Rimini le finali dei Campionati Italiani Ultimate: 5 squadre riminesi al via

Altri SportRimini Sport

1 giugno 2018, 13:34

Il frisbee torna protagonista a Rimini ma cambia superficie, dalla sabbia del Paganello all’erba dei campionati italiani. Lo stadio Romeo Neri, quello della Polisportiva Stella e quello di Miramare, ospiteranno infatti a partire da domani le fasi finali di serie A, B e C maschile e femminile di ultimate. 40 le squadre (per 250 giocatori) in arrivo da tutto lo stivale, 5 del territorio: il Cotarica che si giocherà lo scudetto maschile e le Tbb quello femminile, il Cota Viet cercherà la promozione in A mentre il Cota Bronx quella in serie B. Numeri che testimoniano un movimento in crescita sia in Italia (dove si attende il riconoscimento del Coni, dopo quello già ottenuto a livello internazionale dal Comitato Olimpico) che in provincia dove si contano ben 227 tesserati tra i quali 120 under 16.

. http://www.fifd.it/

A Rimini le finali dei Campionati Italiani Ultimate: 5 squadre riminesi al via

    LA NOTA DELLA LIBERA SOCIETA’ DEL FRISBEE

    Sarà un intenso week-end di emozioni e spettacolo quello che attende Rimini per la prima volta teatro, sabato 2 e domenica 3 giugno 2018, delle prestigiose finali dei Campionati italiani di Ultimate.

    PARTECIPANTI
    Saranno 40 le squadre che parteciperanno all’evento della Federazione Italiana Flying Disc, organizzato dalla Libera Società del Frisbee. Ben 800 gli atleti provenienti da tutta Italia che si sfideranno nelle diverse categorie e che con le proprie doti tecniche, e soprattutto tanta passione, coinvolgeranno il pubblico presente agli incontri.

    TITOLI E VERDETTI
    Decisamente ricco il programma della due giorni. A Rimini, infatti, si assegneranno qualcosa come 2 titoli nazionali (uno maschile e uno femminile), 6 promozioni e altrettante retrocessioni, e 5 premi Sotg (i riconoscimenti per lo “Spirito del gioco”, alla base dell’Ultimate che è uno sport auto-arbitrato e senza contatto
    fisico. Tutti i giocatori sono responsabili della conduzione del gioco e del rispetto delle regole, all’insegna del fair play più autentico).

    IMPIANTI SPORTIVI COINVOLTI
    Le partite della fase finale dei Campionati italiani Ultimate si svolgeranno, a partire dalle 9 del mattino, su 3 impianti sportivi cittadini: lo stadio “Romeo Neri” di piazzale del Popolo, l’impianto di Miramare ubicato in via Parigi e quello della Polisportiva “Stella” di via Abruzzo.

    FRISBEE UFFICIALE
    Per l’occasione è stato realizzato il disco ufficiale dell’evento, tutte le sfide in programma nel week-end verranno dunque disputate con il frisbee targato “Eurodisc”, azienda tedesca leader nella produzione del frisbee.

    PATROCINIO COMUNE DI RIMINI
    La Federazione Italiana Flying Disc e la Libera Società del Frisbee ringraziano il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, e l’assessore allo Sport, Gian Luca Brasini, per avere concesso all’evento di svolgersi con il Patrocinio del Comune di Rimini e per la collaborazione.

    UN PO’ DI NUMERI
    La Fifd è stata fondata nel 1979 e, al momento, può contare su 8 squadre nazionali e oltre 1500 tesserati agonistici iscritti. L’Italia, attualmente, occupa l’11° posto nel ranking mondiale. Ogni anno circa 40.000 studenti giocanoadUltimatenelle ore curricolariscolastiche.

    IL MOVIMENTO A RIMINI
    La Libera Società del Frisbee, come Associazione sportiva, nasce a Rimini nella metà degli anni ‘80, anche se alcuni giocatori del Cotarica (prima squadra maschile) già dal 1978 si riunivano per giocare. A Rimini sono presenti 7 squadre cittadine che disputano i vari campionati nazionali, oltre al gruppo “Rookie” composto dai bambini dai 6 ai 10 anni che partecipa a tornei scolastici amatoriali.

    I giocatori sono 250, di questi circa 200 sotto i 18 anni, che ogni anno partecipano a una ventina di tornei in tutto il mondo. Tra le più antiche associazioni sportive d’Europa ha, attraverso le proprie squadre, vinto negli ultimi 30 anni oltre 20 Scudetti, un bronzo in Champions League nel 2007 e diverse medaglie al Paganello.

    Molti atleti della LSDF hanno vestito la maglia della Nazionale e vinto titoli negli ultimi anni: solo nel 2017 (e, dunque, ancora in carica), 5 atleti (tutti dei Cota Viet) sono Campioni Europei U20 e 3 atleti (tutti del Cotarica) sono Vice Campioni del Mondo U24. Ad agosto prossimo ben 14 atleti (tra maschi e femmine) parteciperanno con le rispettive Nazionali U20 ai Mondiali che si terranno in Canada.

    In queste finali dei Campionati italiani di Ultimate Rimini sarà presente con 5 squadre.
    Il Cotarica nella Serie A il maschile e le Tbb nella massima serie femminile giocano giocheranno per lo Scudetto.
    Il Cota Viet nella Serie B maschile, il Tbb B nella Serie B femminile e il Cota Bronx nella Serie C maschile giocheranno per la promozione nella categoria superiore.

    “Per tutto il nostro movimento le Finali dei campionati italiani rappresentano il momento in cui si esprime al massimo la capacità organizzativa della struttura della Federazione – ha dichiarato Sandro Soldati, presidente Federazione italiana Flying disc -. Grazie al lavoro dei ragazzi delle varie società, in questo caso di Rimini, riusciamo a ottenere delle location di assoluto livello in grado di garantire un risalto importante a livello mediatico. Il movimento è in forte e continua crescita grazie anche al grande lavoro che si sta facendo a livello di istituti scolastici, tra medie inferiori e superiori, proprio mercoledì ci sono state le finali dei campionati studenteschi. Il tutto sfocia nelle finali dei campionati italiani dove i ragazzi che sono passati attraverso le varie fasi vivono il momento più alto della stagione dell’Ultimate. Oltre che per chi lo pratica, il nostro è uno sport affascinante anche per il pubblico che ne rimane colpito dalla spettacolarità delle azioni. Anche la stessa assenza dell’arbitro che caratterizza il nostro sport è riconosciuta, oltre che a livello pedagogico dagli istituti, anche dagli stessi spettatori che ne apprezzano il significato intrinseco. Al fine di dare a chi partecipa alla nostra attività un carattere di ufficialità a tutti gli effetti, ora l’obiettivo è quello di poter ottenere a breve, dopo quello prestigioso del Comitato Olimpico Internazionale, anche il riconoscimento del Coni. Nell’attesa invitiamo tutti i riminesi, e non solo, ad assistere all’evento che si svolgerà a Rimini perché saranno due giorni di sport e grande spettacolo”.

    “Siamo molto entusiasti di ospitare le Finali dei Campionati su erba, dopo tantissimi anni di Paganello – ha affermato Eugenio Festa, coordinatore manifestazione per la Libera Società del Frisbee -. Ringrazio il Comune di Rimini e l’Assessorato allo Sport per il Patrocinio ed il supporto che immagino voglia premiare gli oltre 30 anni di attività sportiva organizzata con il frisbee nel nostro territorio. Questo impegno si sviluppa nei programmi scolastici attraverso i quali coinvolgiamo tutte le scuole riminesi di II Grado, oltre ad alcune di I Grado e a qualche superiore (per oltre 6000 studenti) . Sotto il profilo esclusivamente sportivo, queste finali rappresentano sia una possibilità di mostrare alla cittadinanza che il nostro Sport, ormai a breve alle Olimpiadi, è coinvolgente per gli spettatori, sia sicuramente entusiasmante per chi lo pratica. La Libera Società del Frisbee, sebbene coinvolta in prima persona nell’organizzazione, schiererà 5 squadre nelle varie divisioni e l’aspetto agonistico non sarà certo di secondaria importanza. Per questo invito davvero tutti a venire allo stadio a tifare il Rimini del frisbee”.

    “Credo che non ci sia posto più adatto di Rimini per ospitare queste finali – ha sottolineato Gian Luca Brasini, assessore allo Sport del Comune di Rimini -. Del resto il frisbee rappresenta un pezzo della nostra identità grazie alla storia quasi trentennale del ‘Paganello’. E sono tantissimi i ragazzi e le ragazze che si sono cimentati almeno una volta con questa disciplina, conquistati soprattutto dallo spirito gioioso che è alla base di questo sport. I riminesi quindi non mancheranno a questo appuntamento, né in campo grazie alle cinque squadre presenti in gara, né sugli spalti. E credo che la concomitanza con Riminiwellness, che porta in Riviera centinaia di migliaia di visitatori, possa rappresentare un’ottima vetrina per ampliare la cerchia di appassionati del disco volante”.

    Andrea Polazzi

    Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

    © Riproduzione riservata

    Rimani aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter giornaliera

    Sottoscrivi i nostri Feed

    Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

    © Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
    P.IVA 01310450406
    “newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454